lunedì, Luglio 22, 2024
News

SERRAVALLE – GUARDANDOSI INTORNO: CRONACA DI UN PAESE IN RECESSIONE CHE HA SEMPRE MENO SERVIZI – UFFICIO POSTALE CHIUSO E POSTAMAT PURE – LE OPINIONI DEGLI ABITANTI: “MA IL SINDACO C’E'”?

Serravalle – Giovedì mattina, a Serravalle, è il giorno del mercato settimanale. Alcune, poche bancherelle sulla piazza Mazzini (3, per l’esattezza) contraddistinguono questa giornata. Un gruppo, circa 6/8 persone anziane (il più giovane forse 70 anni o anche più), davanti al Centro Civico, osservano che l’ufficio postale è ancora chiuso, dall’11 di ottobre e fino al 12 novembre, riporta il cartello affisso sulla porta. Un disservizio che ai cittadini non sta bene, anche se il motivo è più che giustificato: presenza del batterio della legionella nelle tubature dell’acqua.

Mercoledì, 2 novembre, i tecnici di Cadf hanno provveduto alla raccolta dei campioni delle acque dai rubinetti per poi analizzarle, alla ricerca del batterio della legionella che sta tenendo in stallo alcune strutture di Serravalle e Cologna, tra le quali appunto questo stabile. Esami microbiologici che verranno ripetuti per la terza volta, con una risposta che impiega circa 10 giorni. Una situazione che è stata tamponata con alcuni spostamenti di sede ma che non ha trovato possibili soluzioni per le poste di Serravalle, che continuano a rimanere chiuse e con  il postamat fuori servizio.

Da qui le lamentele di molti cittadini, che sono costretti a rivolgersi agli uffici postali dei paesi limitrofi. “In paese ci sono molte persone anziane che si trovano in serie difficoltà ma a quanto pare non interessa a nessuno”.

Da quando il 22 maggio del 2020 la banca ha chiuso, in paese sono rimaste solo le poste a garantire quei servizi pubblici serviti dallo sportello. La presenza della stampa li intimorisce ma accettano il dialogo: non vogliono essere ripresi.

“Poste e istituzioni locali non hanno a cuore le persone di questo paese – commentano alcune persone di questo gruppo – nessuno si fa carico di noi, nemneno il Sindaco”. E alla parola “Sindaco” qualcuno sbotta: “Perché abbiamo un sindaco?”. Da queste parti è una frase corrente. “Mai visto: esiste?”. “Capiamo che seguire 8 paesi (tanti sono quelli che compongono il comune di Riva del Po) è impegnativo ma sapere che in oltre 3 anni di mandato non si è mai degnato di farci visita la dice lunga su quanto a Lui importa di noi”.

Il prossimo 17 novembre tutta la Giunta Zamboni sarà presente nella sala del centro civico, qui sopra, legionella permettendo, per ascoltare i cittadini.

“Non è questo il sistema di governare. Arrivano ora: è iniziata la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative”. Ma i cittadini non risparmiano critiche anche alle poste. “Oltre all’ufficio anche il postamat è fuori uso: menefreghismo totale”.

(d.m.b.)

Views: 108

Condividi: