lunedì, Aprile 22, 2024
News

BERRA – LAMENTELE E DISAGI PER L’ALTA VELOCITA’ TENUTA DAI VEICOLI SULLA STRADA PROVINCIALE DA PONTE FARMACIA ALL’USCITA DEL PAESE – RICHIESTO A GRAN VOCE UN TUTOR

Berra – “Qui le macchine transitano a velocità sostenuta e c’è chi, trovandosi davanti auto che vanno piano, fa sorpassi azzardati”.

A lamentare questa situazione di pericolo, ancora una volta, sono i residenti di via Albersano a Berra, il tratto della SP12 che percorre dentro l’abitato in direzione di Serravalle. Ormai da anni i cittadini lamentano questo stato di pericolo, chiedendo all’amministrazione (ex Berra) di prendere provvedimenti e con la richiesta specifica dell’installazione di un Tutor.

Da allora l’unico provvedimento, che già era previsto, è stato l’istallazione di un velobox, i famosi cassoni arancio, in prossimità dell’incrocio con via Postale e via Ponte Farmacia.

“Una collocazione tanto infelice quanto inutile – commentano i residenti – a parte che il velox lo collocano raramente, e gli automobilisti lo sanno, e poi c’è già l’incrocio e la curva che induce a rallentare. È qui sul rettilineo che vanno forte  – proseguono i residenti, nel mentre passa una vettura a velocità sostenuta – sia in una direzione che nell’altra. E poi i sorpassi, ai limiti della decenza e anche del pericolo”.

Sull’asfalto sono evidenti alcuni segni di frenata. Ma a “salvare” il salvabile c’è la pista ciclabile, che mette almeno al riparo pedoni e ciclisti. Il rettilineo, seppur breve, che si trova subito dopo la fine del paese e nonostante prosegua il limite dei 50 Km/h, “invita” a pigiare l’acceleratore.

“Arrivano a gran velocità dal paese – spiega una residente – e quando vedono la strada libera accelerano”. 

“Quel velox lo dovevano mettere qui (a metà del rettilineo) e comunque, come abbiamo detto più volte, non risolverebbe il problema perché il tragitto è troppo lungo”. 

A gran voce si richiede un Tutor, che parta dall’incrocio con via Postale e termini oltre il cartello che indica il paese.

(d.m.b.)

Visits: 81

Condividi: