BERRA – LE DIMISSIONI DI FILIPPO BARBIERI HANNO SCATENATO IL "TOTO-ASSESSORE" – MOLTI I NOMI DEI "PAPABILI" – MA NE SAPREMO DI PIU' TRA QUALCHE GIORNO

FILIPPO BARBIERI

Berra – Alla caccia di un assessore: è il “cinepanettone ” che si sta consumando in queste festività natalizie nel comune di Riva del Po.

È difficile avere certezze sulla surroga dell’assessore Filippo Barbieri – dimessosi ufficiosamente nell’ultimo consiglio comunale per motivi di lavoro (l’ufficialità avverrà nel prossimo consiglio) – perché le supposizioni sono molte.

Anche lo stesso dimissionario ammette “non lo so e non ho idea chi possa essere il mio sostituto”.

Più chiara invece la surroga come consigliere: al suo posto dovrebbe entrare Doriana Franciosi, che con 70 preferenze risulta essere la prima dei non eletti. Nel caso Franciosi non dovesse accettare l’elenco in successione prevede: Federeca Biondi (44 preferenze), Cinzia Bergami (36 preferenze), Elena Catozzi (29 preferenze).

Per la copertura dell’assessorato dell’assessorato sono in rialzo le quotazioni dell’attuale capogruppo Marco Pozzati, politico “collaudato” con precedenti esperienze nell’ex comune di Berra.

Ma rimane sempre la traccia delle preferenze, che contraddistingue la Giunta Zamboni: in questo caso con 161 preferenze Gia Paolo Barigozzi sarebbe in vantaggio. E poi il tormentone eterno, quello dell’assessore esterno, tanto grato e piaciuto agli ex di Berra in queste ultime legislature, tanto che anche in questo caso potrebbe essere riproposto.

Naturalmente non è un tecnico ma un politico, di lungo corso. E qui i nomi sono diversi, sia dell’ex comune di Ro che di Berra, ma per rispetto dei due favoriti è meglio non fare nomi.

(l.c.)

Hits: 178