domenica, Giugno 16, 2024
News

RIVA DEL PO – SERVIZI SCOLASTICI 2024/25 – GRADITA SORPRESA PER I GENITORI: LE TARIFFE SONO STATE DIMEZZATE – QUALCUNO PARLA DI “EFFETTO ELEZIONI” MA IL SINDACO NEGA E SPIEGA…

Riva del Po – Con la grande novità dei campi estivi anche a Berra, il 15 febbraio sono iniziate le iscrizioni ai servizi scolastici per l’Anno Scolastico 2024/25 per il comune di Riva del Po.

L’elenco dei servizi messi a disposizione dall’amministrazione comunale è molto nutrito e, come detto, comprende anche i campi estivi di Ro – fatti anche l’anno scorso – e Berra.

Altra importante novità sono i costi, decisamente bassi rispetto all’usuale, che hanno fatto sobbalzare molti genitori, tanto da non crederci. La novità è stata accolta con soddisfazione da molti genitori ma non è mancato il tono di polemica. “Servirebbe un’elezione amministrativa all’anno per avere i servizi come “Dio comanda” – ha commentato Daniela Simoni, consigliere comunale di minoranza del gruppo Gente di Riva del Po – Dopo un’intera legislatura (5 anni) finalmente una proposta seria di campo estivo rispondente alle esigenze di bambini e famiglie.

Fino allo scorso anno il campo solare era di 60 euro a settimana, per 3 settimane, pranzo al sacco, senza trasporto. Quest’anno di elezioni amministrative si è passati a 15 euro a settimana, per 7 settimane, con mensa e trasporto.

La poltrona non ha prezzo”. Non raccoglie la “provocazione” la Giunta Zamboni, che con un comunicato precisa: “Sono diverse decine le istanze on line pervenute all’Ufficio Servizi Scolastici e Educativi del Comune di Riva del Po all’apertura dei termini per l’iscrizione ai Centri Estivi degli studenti dai 6 agli 11 anni. Diverse le telefonate e le mail per chiarire se la tariffa unica di 105 Euro comprensiva di refezione e trasporto riguardava tutto il periodo di sette settimane oppure la settimana singola.

A sorpresa i genitori si sono visti confermare che la tariffa riguarda l’intero periodo: la tariffa di 15 euro alla settimana applicata in via sperimentale lo scorso anno su 4 settimane per i centri estivi di Ro è stata mantenuta per le 7 settimane ed il servizio esteso a Berra. Le tariffe di particolare favore per le famiglie con figli sono iniziate nel 2020, in piena pandemia, con l’azzeramento delle tariffe nido per l’AS 20/21 e, proseguendo fino ai giorni nostri con l’adesione all’iniziativa “Al Nido con l’Europa” che consente anch’essa di potare a zero il costo retta per i bimbi del nido.

In questo periodo i servizi scolastici e educativi comunali raccolgono soddisfazioni su diversi fronti, anche il Nido Pollicino Verde di Berra piace molto, sia come struttura, inaugurata un mese fa, ma anche e soprattutto come gestione. L’introduzione della digitalizzazione delle istanze, della gestione dei pagamenti tramite PagoPA sta dando ottimi frutti e non incontra più le difficoltà dei primi tempi”.

L’amministrazione invita a procedere per tempo sui portali dedicati e a rispettare le scadenze, così da consentire una corretta organizzazione, non solo per quanto riguarda i campi estivi ma su tutti i servizi erogati. Le iscrizioni saranno aperte fino al 31 maggio 2024 tranne per i servizi di Asilo Nido e Centri estivi dove il termine è fissato il 15 maggio 2024.

Nella sezione Servizi Scolastici del sito istituzionale si trovano tutti i manuali necessari per l’utilizzo dei portali e delle loro funzionalità ed inoltre si troveranno le indicazioni per le iscrizioni di ogni servizio, che a quanto pare è già stato preso d’assalto.

(dmb)

Views: 102

Condividi: