Per ricordare – PORTO TOLLE Alluvione del ‘66, foto e lacrime – 53 anni fa allagata l’isola della Donzella e poi anche Scardovari

L’alluvione che aveva sconvolto il Basso Polesine. Sono passati 53 anni da quel giorno tremendo per il Polesine e il Delta del Po.

Il comune di Porto Tolle non dimentica e sulla pagina Facebook posta un ricordo commovente: “4 Novembre 1966. L’acqua avanza, la gente del Delta osserva con le lacrime agli occhi, ma le loro braccia pronte a lavorare a dare alla loro terra ciò di cui ha bisogno. Gente di mare non si arrende mai” scrive il comune sul profilo social. Il post è corredato da due immagini significative e commoventi, ancora adesso a distanza di tantissimi anni.

4 Novembre, 1966. Sono momenti ancora impressi nella memoria dei portotollesi. Erano diversi giorni che le condizioni meteorologiche peggioravano, con piogge insistenti.

Il Po era in piena, una delle tante che hanno accompagnato nei secoli il Grande fiume.

Ma una terribile quanto sfortunata coincidenza, ovvero il vento di Scirocco che non ha permesso di scaricare in mare il Po, ha dato il via quella che è stata una delle peggiori e violente alluvioni che abbiano mai coinvolto Porto Tolle. Il paese è stato invaso il 4 novembre del 1966 dall’Adriatico, che aveva rotto le arginature di protezione.

Le acque del mare invasero l’isola della Donzella e Ca’ Tiepolo con la sua piazza municipale andò completamente sotto.

Le acque si spostarono poi verso Scardovari che ha tenuto per un po’, cedendo poi alla forza delle acque. Dopo Ca’ Tiepolo, Tolle, Donzella e Ca’ Mello, dunque, anche Scardovari, dopo circa due settimane, è finita sott’acqua. L’unica frazione che si è salvata dalla furia dell’acqua nell’isola della Donzella è stata Santa Giulia, protetta da un piccolo argine rinforzato dai sacchi di sabbia messi a protezione.

(lavocedeirovigo.it – 4.11.19)

Hits: 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *