sabato, Giugno 15, 2024
Politica

BERRA – ELEZIONI – BAR CENTRALE – UNITI PER RIVA DEL PO – GIOVEDI’ 6 GIUGNO – IL DISCORSO CONCLUSIVO DEL CANDIDATO SINDACO ALBERTO ASTOLFI

Berra – Con un incontro conviviale presso il bar centrale di Berra, il candidato sindaco Alberto Astolfi detto Bobo della lista di centrosinistra Uniti per Riva del Po ha chiuso la sua campagna elettorale. Attorniato dai componenti della sua lista, Astolfi ha parlato di queste elezioni, che si svolgeranno l’8 e il giugno, in maniera sobria.

“Cari concittadini di Riva del Po anche questa campagna elettorale è giunta al termine. Ora la parola passa a voi cittadini liberi e padroni di affidare il governo del comune a chi ritenete più adatto ad amministrare questo giovanissimo ente che ha solo cinque anni di vita. Sicuramente anni non facili e con scelte ardue da prendere nell’interesse dell’istituzione e della comunità. Chi mi conosce bene sa che non mi sono mai sottratto alle critiche e alle responsabilità, evitando polemiche e strumentalizzazioni fini a se stesse che appartengono solo a chi ha desiderio personalistico di emergere.

Ritengo che le proposte e le soluzioni, nell’operare nella pubblica amministrazione, devono essere sostenute dal diritto e dalla conoscenza dei regolamenti. Ho evitato di utilizzare altri canali, non certo istituzionali, adoperati per diffondere una informazione di parte, in alcuni casi utilizzata proprio per suscitare risentimento della gente.
Il vittimismo utilizzato come arte retorica non serve a niente se non a celare la propria mancanza di argomenti validi.

Ho condotto una campagna elettorale parlando dei problemi reali e di quello che si può fare per realizzarli e risolverli, senza enfatizzare aspetti e visioni irrealizzabili o illusorie.
Ho evitato di polemizzare e di accettare provocazioni, nel rispetto degli avversari, che ringrazio per il loro fair play, perché ritengo che la comunità non debba vivere le elezioni come strumento divisivo ma come occasione di riflessione e di miglioramento generale.

Ho incontrato, insieme ai componenti della mia lista che ringrazio per la loro abnegazione e disponibilità, tanta gente che ci ha accolto benevolmente e con gentilezza, spiegando loro le nostre ragioni e le mie motivazioni nel mettermi al servizio della comunità. Per questo ringrazio sentitamente tutti i cittadini di Riva del Po che ci hanno voluto incontrare ed ascoltare.

Io non vi chiedo di giudicare me o gli altri, vi chiedo semplicemente di essere voi stessi nel momento del voto perché solo voi ne siete padroni. E’ così che l’esercizio democratico dell’elezione ottiene il suo miglior risultato. Se siete liberi siete soprattutto consapevoli e la vostra scelta rende viva la democrazia.
Riva del Po ha ancora molta strada da fare l’importante è diventare una comunità più di quanto lo siamo ora. Ecco perché serve sempre di più una comunità in movimento!”.

(red)

Views: 161

Condividi:

Lascia un commento