sabato, Giugno 15, 2024
News

COPPARO – TRAFFICO ILLEGALE DI “SEME” ALL’OMBRA DI VARENNE – QUALCUNO HA VENDUTO IL SEME DEL CAMPIONE SIMULANDO DI ESSERNE IL PROPRIETARIO – INCHIESTA DELLA PROCURA DI TORINO

Copparo – Suo malgrado il cavallo più vincente di tutti i tempi avrebbe generato molti puledri nati in modo illegale. Varenne, “il Capitano”, il trottatore più titolato di tutti i tempi, è coinvolto in un giro d’affari illegale per oltre 200mila euro.

“La Varenne Forever, società che si occupa della vendita del seme del cavallo – si legge nell’avviso di conclusione delle indagini della pm Giuliana Rizzo – si sarebbe spacciata per proprietaria dello stallone raggirando gli allevatori”.

Varenne, lo stallone che si è aggiudicato il titolo di “più forte trottatore di tutti i tempi”, è finito così al centro di un’inchiesta della procura di Torino: molti suoi eredi sarebbero infatti nati grazie alla vendita illegale del suo seme, come si legge nell’avviso di conclusione delle indagini della pubblico ministero Giulia Rizzo. La società avrebbe raggirato gli allevatori “proponendosi come proprietari dello stallone” e facendosi pagare per il seme “impedendo alla società proprietaria del cavallo di eseguire i controlli previsti dallo statuto dell’Anact (Associazione nazionale allevatori del cavallo trottatore)”.

Le indagini sono iniziate 5 anni fa, quando la società proprietaria del cavallo, la Varenne Futurity srl, ha presentato un esposto al palazzo di Giustizia di Torino lamentando delle irregolarità nella gestione dello stallone. Una brutta storia, che però non sgualcisce o sminuisce tutto quello che ha fatto e tutt’ora fa di buono il Capitano.

(red)

Views: 46

Condividi:

Lascia un commento