sabato, Giugno 15, 2024
News

ARIANO POLESINE – ENRICO MANTOAN INDAGATO COME “FLEXIMAN” E’ TRANQUILLO – NON E’ COLPEVOLE DI NULLA ALMENO COSI’ DICE L’AVV. FURLANETTO SUO LEGALE DI FIDUCIA – INTANTO LE INDAGINI PROSEGUONO…

Ariano Polesine – “Non è che Enrico Mantoan abbia lasciato la sua dimora, semplicemente non è riuscito a rientrarci per via dell’assedio da parte dei media”. A parlare è Giorgia Furlanetto, l’avvocato adriese del foro di Rovigo che difende l’unico indagato – secondo la Procura di Rovigo – per i velox abbattuti:”Fleximan”.

Non riuscendo a rientrare nella propria abitazione, perché assediata da cronisti, domenica Enrico era davanti ad un bar ad Adria, a leggere i giornali di quanto raccontavano sul suo conto. “Molte bugie o che non corrispondono al vero – prosegue Furlanetto – lui né ha confessato alcunché, né ha reso dichiarazioni spontanee e nemmeno è stato tradotto in caserma. Nessun sequestro di arnesi compatibili con quelli che potessero cercare gli inquirenti, ma solo dei cellulari e dei tablet, che in modo collaborativo e disponibile ha consegnato alle forze dell’ordine”.

E poi la dimora. “Non è che lui sia senza fissa dimora – riprende l’avvocato – e viva in un bed and breakfast (l’agriturismo ‘Bertilla’ di Ariano nel Polesine ndr), semplicemente abita da due anni in un monolocale all’interno di quella struttura – ed è quella la sua casa – che gli è comodo per raggiungere il suo posto lavoro”.

Davanti al bar sono in molti che lo ri-conoscono, si fermano e gli chiedono un selfie. Enrico Mantoan è sereno, ma soprattutto sono in tanti che stanno contattando l’avvocato e il suo assistito per dargli supporto, anche economico per le spese che di certo dovrà sostenere, in attesa degli sviluppi delle indagini. Anche la “Pro Italia”, gruppo politico che si dice nato “con l’intento di dare una nuova visione al nostro Paese”, ha promosso una “Colletta per Fleximan”, una sottoscrizione social per sostenere le spese legali al polesano.

E non dovrebbero far fatica a recuperare la cifra necessaria dal momento che in moltissimi, all’inizio della vicenda, si erano spesi a favore di Fleximan e disposti ad aiutarlo qualora fosse stato scoperto. Inoltre, come già da tempo era evidente, il presunto Fleximan sembra davvero essere considerato un “eroe”, o quantomeno un personaggio positivo, tanto che la gente che lo riconosce per strada, gli sta pure chiedendo i selfie. Così racconta l’avvocato Furlanetto, e non facciamo fatica a crederlo. Anche i vertici Nazionali di Forza Nuova si sono schierati a spada tratta al suo fianco.

Allo stato è solo indagato, questo è bene precisarlo. L’accusa è di danneggiamento, ed è sospettato di aver tagliato con il flessibile 5 velox in Provincia di Rovigo. Enrico Mantoan, che non ha rilasciato dichiarazioni in merito, ha nominato difensore di fiducia l’avvocato Giorgia Furlanetto del Foro di Rovigo. “Non sappiamo se Enrico, dirigente di Forza Nuova a Rovigo, sia veramente “Fleximan” – sono le parole di Roberto Fiore, Segretario Nazionale, Luca Castellini, Vice Segretario Nazionale e tutto l’ufficio politico di Forza Nuova – ma sappiamo che se fosse colpevole lo sarà solo per questo Stato, al contrario colpevole di vessare gli Italiani anche attraverso strumenti volutamente acquistati per svuotare le nostre tasche; strumenti, di fatto non omologati, che troppo spesso non hanno nulla a che fare con la sicurezza stradale”.

“Noi però sappiamo che se lo fosse, Enrico sarebbe ulteriore dimostrazione che esiste ancora un’Italia profonda e ribelle che non subisce né mascherine, né logiche di guerra, né sostituzioni socio culturali, né imposizioni globaliste e nemmeno dittature stradali. Da parte nostra – conclude il comunicato dri vertici nazionali di Forza Nuova – totale solidarietà e pieno sostegno legale per Enrico e per chiunque metta a rischio se stesso per difendere le Libertà del nostro Popolo”. In controtendenza i sindaci dei comuni dove Fleximan ha colpito. “Adesso prendete anche gli altri”. Esclamano in coro. Sotto il profilo investigativo c’è il massimo riserbo.

(dmb)

Views: 62

Condividi:

Lascia un commento