sabato, Giugno 15, 2024
NewsPolitica

RIVA DEL PO – ELEZIONI – CONTINUANO GLI INCONTRI PUBBLICI DEL GRUPPO “GENTE DI RIVA DEL PO” – IN SOSTEGNO DEL CANDIDATO SINDACO DANIELA SIMONI E DI TUTTA LA SQUADRA – IL PROGRAMMA ELETTORALE

Continuano sul territorio comunale gli incontri pubblici del gruppo Gente di Riva del Po, unica lista veramente civica che si sta presentando all’attenzione dell’elettorato attivo locale, e della sua candidata sindaco Daniela Simoni. Fino ai giorni nostri le località raggiunte sono quelle di Ruina, Zocca, Cologna e Serravalle ed è giusto e doveroso sottolineare la corposa ed attenta partecipazione, non scontata, di tanti cittadini e cittadine di Riva del Po. Durante queste assemblee, della durata anche di 2 ore, dopo l’introduzione della Simoni ad uno ad uno i candidati consiglieri, mentre si presentano, relazionano ciascuno un punto/azione della proposta elettorale dando così chiaro segnale di preparazione, competenza, professionalità, connessione al territorio, impegno e passione per la propria comunità. A seguire ampio spazio agli interventi mirati ed attinenti del numeroso pubblico che si dimostra sempre soddisfatto del tempo trascorso insieme.

Il corposo programma elettorale tocca ed affronta le molteplici necessità del Comune, tra le quali nello specifico e per esemplificare:

SCUOLA e GIOVANI
Razionalizzazione e valorizzazione dei plessi scolastici comunali per dare servizi sempre più all’avanguardia ai nostri giovani.
Coinvolgimento dei protagonisti della scuola (Insegnanti e dirigenti) su progetti tendenti soprattutto a far conoscere il nostro territorio e la nostra storia alle nuove generazioni, sfruttando le risorse locali del volontariato (ritrovamenti archeologici, museo della civiltà contadine, l’eccidio di Ponte Albersano), richiamo di allevare e formare nuove generazioni che non sanno neanche quello che li circonda, né dal punto di vista del territorio, né dal punto di vista storico.
Costituzione del Consiglio Comunale dei ragazzi per spiegare il valore delle istituzioni e del governo comunale per dare un vero senso alle ore di educazione civica che sono state reintrodotte nel programma ministeriale. E poi Borse di studio al merito ed all’impegno profuso per quegli allievi che si sono distinti durante l’anno scolastico. Campi estivi da 0 a 13 anni, anche in collaborazione col volontariato. Palestre e campi di calcio, da trasformare in realtà polivalenti quando manca la squadra, quali strutture fondamentali per l’aggregazione ed il coinvolgimento di giovani e sportivi, naturalmente in sinergia privato/volontariato.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Semplificazione burocratica anche attraverso la definitiva chiarificazione delle competenze tra Unione dei Comuni e Comuna stesso. Comunità Energetiche quale forma associativa primaria di collaborazione pubblico e privato. Sgravi fiscali per i nuovi insediamenti ma anche per le realtà già insistenti sul territorio. Servizio Comunale per i bandi e contributi alle imprese, quello che un tempo si chiamava informa imprese, a supporto per informazione e domande. Istituzione “Tavolo permanente della Consulta Comunale delle imprese” perché compito precipuo degli amministratori è quello di trasformare le necessità in opportunità.
AGRICOLTURA (in particolare): Marchio territoriale. Cura della viabilità per i mezzi agricoli. Contributo taratura annuale delle botti ed avvio della collaborazione con università di Ferrara per l’individuazione di colture alternative e di trattamenti specifici contro parassiti infestanti.

SANITA’ PUBBLICA e SERVIZI SOCIALI
Vero è che la competenza è della Regione ma il sindaco è pur sempre autorità sanitaria locale e quindi ha il potere e soprattutto il dovere di controllo del territorio e di segnalazione delle criticità del medesimo sui tavoli operativi sanitari. La situazione è per esempio ancor più delicata nei territori di Berra, Serravalle e Cologna che contano solo 2 medici ed invece rappresentano la parte più popolosa del comune e quindi si dovrebbe spingere sul rapporto numero abitanti / medici che si dimostra essere scarso.
Creazione di una Medicina di Gruppo nel territorio dell’ex comune di Berra che possa proporre, oltre alla presenza dei medici di base, anche visite specialiste (nutrizionista, dermatologo, ortopedico ecc).

Ampia disponibilità a mettere a disposizione strutture idonee e locali comunali per rafforzare i servizi sanitari sul territorio. Infine ampia progettazione in collaborazione con i servizi sociali per le famiglie e anziani in difficoltà che non sono poche.
SICUREZZA PUBBLICA
Installazione video sorveglianza (attualmente inesistente) in collaborazione anche con le società partecipate. Controllo del territorio in cooperazione con le forze dell’ordine per prevenire microcriminalità e comportamenti al limite della decenza pubblica. Controllo della velocità stradale all’interno dei centri abitati e non solo in punti dove il solo scopo è far cassa. Forte pressione e controllo di attività commerciali di vendita anche on line di auto usate. Particolare cura e attenzione sui controlli relativi alla residenzialità delle famiglie straniere (collaborazione costante della polizia municipale e ufficio anagrafe).

La cittadinanza è invitata ai prossimi appuntamenti della lista civica: Centro Civico di Ro il 24 maggio e Centro Civico di Berra il 31 maggio a partire dalle ore 20.45

Views: 142

Condividi:

Lascia un commento