martedì, Aprile 23, 2024
News

ALBERONE – PROTESTE PER IL RITARDATO INTERVENTO ALL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA ATTESO DA MOLTO TEMPO – LA CONSIGLIERA SIMONI ATTACCA L’AMMINISTRAZIONE E IL CONSIGLIERE POZZATI “RASSICURA” – MA I LAVORI ANCORA NON SI SONO FATTI

Alberone – Se da una parte l’amministrazione comunale di Riva del Po sta attuando la procedura per arrivare ad una pubblica illuminazione efficace (iniziata da alcuni giorni la fase istruttoria), dall’altra parte non passa giorno che da qualche parte del comune arrivi o proteste per una illuminazione deficitaria. Questa vota la segnalazione arriva da Alberone e a farsi portavoce è la consigliera Daniela Simoni (Gente di Riva del Po).

“Faccio mia questa segnalazione di situazione estremamente grave per l’incolumità pubblica – scrive Simoni – Ci troviamo a Ro-Cologna (esattamente ad Alberone) zona di via Nagliati, curva pericolosa al buio. Lo stesso dicasi per tutta via Ca’ Bianca, da circa un mese. Mi viene precisato che si tratta di 7 / 8 punti luce, dove l’intervento del comune
non è stato ancora risolutivo, magari anche con un allacciamento provvisorio, che metta in sicurezza i residenti e coloro che da li transitano”.

La consigliera va oltre, interpellando verbalmente l’assessore comunale ai lavori pubblici Marco Pozzati.
“L’assessore si è reso disponibile ad approfondire la questione con i tecnici – spiega Simoni – Nella zona di via Cà Bianca c’è un grosso problema di linea, mentre sugli altri punti luce un guasto al veicolo per la manutenzione è stato fuori uso, ritardando l’intervento”.

Poi Simoni ritorna su quel punto “maledetto”. “Un doloroso ricordo nella memoria dei cittadini della località – racconta Simoni – negli anni novanta un grave incidente, proprio causato dal buio, spezzò una vita lasciando nella disperazione chi rimase. Per questo motivo la risoluzione della pericolosa situazione mi sta particolarmente a cuore.
Intanto raccomando massima prudenza in quel tratto”.

Doloroso il ricordo dell’ex marito. “Negli anni novanta ed esattamente il 9 novembre 1992 chi é morta per scarsa illuminazione era mia moglie, aveva 29 anni – scrive Pier Luigi, che non senza rabbia aggiunge – Già da tempo sono stati informati gli organi forse “competenti”. Stanno ricercando il guasto e dovrebbero sostituire il cavo. Signori, di illuminazione pubblica ne ho fatta parecchia e sostituire un cavo non occorrono mesi ma solo buona volontà. Se volete vi aiuto: le fasi che mancano sono 2, compresa quella di via Ca Bianca, visto che io ci abito. I problemi si risolvono, basta volerlo”.

La consigliera non demorde, incalza l’assessore Pozzati, che risponde. “Per la pubblica il problema riguarda tutta la linea interrata che va completamente rifatta. Questo intervento riusciremo a farlo nel periodo estivo concomitante al “vecchio” lavoro delle banchine di Alberone, che era rimasto sospeso assieme ai marciapiedi di Ro.

Nel finanziamento delle banchine ci sta anche l’intervento definitivo sulla linea interrata via Nagliati – via Cà Bianca. Ora il problema è in via di risoluzione, quella parziale intendo. So che i tecnici comunali hanno constatato che l’intervento è fattibile, soprattutto senza fare attraversamenti stradali, per i quali avremmo dovuto attendere il nulla osta provinciale. Credo sarà incaricata a breve una ditta per fare il lavoro e ridare parzialmente, per quanto possibile, l’alimentazione elettrica ai lampioni stradali. Non riesco a quantificare i tempi per la risoluzione ma so per certo che la cosa procede”.

“A questo punto – riprende Simoni – attendiamo. Vado anche a specificare che il limite dei 50 km orari, previsto in quel tratto, non è sufficiente a garantire l’incolumità dei cittadini perché non viene sempre rispettato (come denunciano regolarmente i residenti) per mancanza di controlli. Infatti – conclude Simoni – il velobox installato (apparecchiatura di per sé inutile) è attivato in sporadici casi. Invito pertanto a fare presto e bene”.

(d.m.b.)

Visits: 27

Condividi: