BERRA – NEL CONSIGLIO DEL 28 DICEMBRE IL SINDACO ELOGIA LA CONSIGLIERA BELLETTATO (OPPOSIZIONE) PER LA SUA PRESENZA IN AULA – DANIELA SIMONI (OPPOSIZIONE) NON CI STA E RISPONDE PER LE RIME SU FACEBOOK

DANIELA SIMONI

Berra – 2 a 2 e palla al centro.
Ovvero: 2 dimissioni a sx (Barbieri e Nalli) e 2 a dx (Lucchin e Rosa) ed ora rimaniamo in attesa del calcio che vorrà tirare Benini. Nel frattempo mi rimane da osservare che il Comune di Riva del Po si caratterizza solo e proprio per i continui rimpasti che rendono difficile capire chi fa cosa e soprattutto se qualcosa davvero si fa. Poi non ritengo logorati gli esponenti del centro destra ma piuttosto affaticati.

La macchina amministrativa è molto complicata anche per coloro che la conoscono dall’ interno (basta ritornare sull’abbandono di Barbieri che è stato addirittura vice sindaco) figuriamoci per quelli che si approcciano senza alcuna formazione mossi solo da buona volontà e in ossequio degli ordini di partito. E da qui un’altra osservazione vorrei ribadire. Non basta la bandiera che tira (in quel momento) ma servono persone preparate competenti disponibili e resistenti perché se faticoso è governare ancora più stressante è fare opposizione.

Checché ne dica il primo cittadino, le minoranze a Riva del Po sono considerate meno di zero (nonostante la sviolinata di convenienza alla Bellettato che serviva solo per colpire e come al solito malamente la sottoscritta) pur avendo ampiamente dimostrato di poter ottenere risultati anche senza strumenti di governo.

Ed ogni riferimento qui non è puramente casuale. E termino con la speranza che al centro destra sia di monito questa esperienza locale in vista delle prossime amministrative 2024, anche se qualche dubbio sempre mi assale.

(DAL PROFILO FACEBOOK DI DANIELA SIMONI – Gente di Riva del Po)

Hits: 89

Condividi:

Lascia un commento