BERRA – E’ PARTITO IL 1° GENNAIO IL PROGETTO “TARIFFA SU MISURA” DI C.L.A.R.A. – GIA’ MOLTE LE LAMENTELE DEI CITTADINI – FORSE E’ IL SISTEMA DELLA RACCOLTA CHE VA CAMBIATO OPPURE IL GESTORE…

RIFIUTI ABBANDONATI A PONTE GIGLIOLI

Berra – Il primo di gennaio è partito il progetto “Tariffa su Misura” in tutto il Comune di Riva del Po: anche a Berra, Serravalle e Cologna sarà applicata la tariffa su misura, già in vigore a Ro e nelle altre località del territorio comunale di Riva del Po.

“Non si tratta di tariffe nuove o vecchie ma bensì di un sistema che non funziona – lamentano i cittadini – troppe cose ancora non vanno, a partire dai servizi erogati che con queste nuove regole verranno ulteriormente diminuiti, come ad esempio la raccolta gratuità di ingombranti, diminuito ad una sola volta mentre gli altri li paghi”.

E da quesra nuova regola, secondo i cittadini, che aumentano le discariche abusive.

“Se tutto fosse più equo forse si vedrebbero meno rifiuti lungo le strade – aggiungono i cittadini – c’è solo da sperare che i mezzi messi in campo dalle istituzione aiuti a diminuire questa desseminazione di rifiuti”.

La “nuova” tariffazione premia gli utenti più virtuosi, quelli cioè che producono meno rifiuti e che fanno correttamente la raccolta differenziata.

“Il principio può essere giusto – concludono i cittadini – ma il minimo garantito è troppo limitato, come ad esempio il verde: viviamo in campagna e quando ci sono gli sfalci, il verde da smaltire è molto, rispetto a quello concesso”.

Si dovrà attendere alcuni mesi prima di capire se la nuova tariffa sarà soddisfacente. Nel mentre Clara invita gli utenti a controllare i nuovi calendari di raccolta, inviati a casa in questi giorni, in quanto le raccolte di gennaio sono cambiate rispetto a quanto riportano i calendari inviati l’estate scorsa.

(m.b.)

Hits: 105

Condividi: