giovedì, Luglio 18, 2024
News

RUINA – IL SINDACO ANNUNCIA L’ACCORDO CON LA PARROCCHIA PER LA GESTIONE DEL PARCHETTO PUBBLICO – SI POTRA’ QUINDI PROCEDERE PER LA SISTEMAZIONE E MANUTENZIONE DELLO STESSO SPAZIO PUBBLICO

Ruina – Parrocchia e scuola sono le due “cose” che una volta facevano un paese. Poi qualcosa è cambiato ma la Parrocchia con i suoi servizi rimane sempre il caposaldo di una comunità: purtroppo le scuole vanno scemando per il calo della natività. Nella parrocchia di Ruina qualcosa ha scricchiolato, per via di leggi e regole severe, che una volta non esistevano ma che ora rappresentano il sistema di vita.

Siamo ad occidente del comune di Riva del Po, nel più piccolo degli otto paesi che compongono l’intero comune. Lo scivolo e l’altalena del parchino, di proprietà della Parrocchia, dopo una piccola riapparizione di tempo fa, sono stati nuovamente legati con nastro rosso e bianco e la presenza di un foglio che dice: “Giochi non conformi. Vietato usarli”.

E poi il campo di calcio, un tempo calpestato da tutti, compresa la squadra locale, ed ora fagocitato da una vegetazione abnorme e quindi non utilizzabile. Anche un piccolissimo paese come Ruina ha bisogno dei suoi svaghi, dei suoi ritrovi, oppure, come si usa chiamarli oggi, i servizi. Anzi, servono per tenere a galla quel poco che rimane.

Oltre due anni fa scatta il rinnovo per tutti i giochi del comune di Riva del Po ma per questi due, quelle del parco di Ruina, NO. Il motivo è presto detto: fatti gli opportuni approfondimenti si è giunti a constatare che il parchetto non è comunale ma di proprietà della Parrocchia di Ruina; questo impedisce agli amministratori di intervenire così come non sono intervenuti nella sostituzione o manutenzione dei giochi, acquistati dalla parrocchia stessa. La Parrocchia riferisce che esiste una convenzione datata 2006 tra la Parrocchia e Comune ma della quale non si trova traccia. Il sindaco Andrea Zamboni da “ordine” di cercare questa fantomatica convenzione, ma ne comune, ne parrocchia, la ritrova nei loro archivi.

Di recente l’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio ha manifestato la volontà, per conto della Parrocchia di San Martino in Ruina, di sottoscrivere con l’Ente Comunale, un atto formale per l’utilizzo e la gestione dell’area predetta, di proprietà della stessa Parrocchia. Dall’altra parte la Giunta Zamboni ha deciso di accettare la proposta ed oggi è il Primo Cittadino a dare la buona notizia.

“È stato siglato il comodato d’uso tra la Parrocchia di S. Martino in Ruina e il Comune di Riva del Po riguardante l’area verde in centro paese utilizzata da sempre come parco pubblico e campetto tennis – riferisce Andrea Zamboni – In questo modo l’amministrazione potrà garantire manutenzione del verde e sistemazione dei giochi e arredi presenti. L’area è molto importante per la comunità in quanto principale luogo di aggregazione per i residenti della frazione”.

(dmb)

Views: 27

Condividi: