lunedì, Luglio 15, 2024
News

RUINA – EX BBS: RIPRESA O AGONIA? – IL PROGETTO DI VGM & PARTNERS ILLUSTRATO L’11 NOVEMBRE 2021 NON E’ ANCORA INIZIATO – DOVEVA PARTIRE DOPO UNA SETTIMANA – COSA NON HA FUNZIONATO?

Ruina – Ex Bbs: ripresa o agonia? È la domanda che si fanno in molti, forse anche gli stessi amministratori di Riva del Po, che in questo progetto puntavano e credevano molto e forse ancora ci credono.

Un progetto ambizioso, presentato in videoconferenza lo scorso 11 novembre, dall’ad Gabriella Multari. “VGM & PARTNERS S.r.l. in collaborazione con NANOPROJECT S.r.l., società specializzata in nanotecnologie e proprietaria dell’area industriale dismessa a Ferrara (ex-BBS spa), seguirà la ristrutturazione e la creazione di polo industriale tecnologico, con possibilità di vendita o affitto di uffici e capannoni. Possibilità per start up innovative e PMI di accedere anche a finanza agevolata”.

È quanto primeggia ancora sulla prima pagina istituzionale della ditta VGM, con i dettagli del progetto di recupero della ex Bbs di Ruina, un recupero ambizioso ma che stenta a decollare. I lavori dovevano iniziare la settimana seguente la presentazione ma da quella data ad oggi l’unica cosa certa è stata la pulizia esterna, con rimozione di erba e sterpaglie, che per parecchio tempo hanno invaso la zona.

“Ruina New Project: la rinascita del polo industriale ex Bbs – Riva”, cosi viene definito il progetto, che prevede un villaggio industriale, molto futuristico e ambizioso, tecnologie all’avanguardia e una struttura green, solo vetro e ferro, niente manufatti, che nel tempo accoglierà diverse attività, che tradotto in impiego significa 170 posti di lavoro nel giro di tre anni e un indotto di 400 posti, considerando gli importanti interventi di manutenzione e ricostruzione. 

Un progetto del valore complessivo di 40 milioni di euro, frutto degli investimenti di aziende private, ma anche in attesa dei fondi europei, ai quali accedere attraverso la Regione. In questi giorni si vedono i cancelli aperti e qualche cittadino di Ruina dice di aver visto un paio di camion portar fuori degli arredi da ufficio, un po’ poco per un progetto del genere.

Sta comunque il fatto che all’ufficio dell’unione, che si occupa di questi interventi, ad oggi non è ancora pervenuta alcuna richiesta/domanda di intervento.

(d.m.b.)

Views: 143

Condividi: