BERRA – LUCA RENDE PUBBLICA LA TRUFFA, PER ORA TENTATA, DA PARTE DI UN SEDICENTE GESTORE DI ENERGIA ELETTRICA CHE VUOLE PROPINARGLI CON L’INGANNO UN CONTRATTO DI DUE ANNI PER L’ELETTRICITA’

Berra – Una truffa o presunta tale si è consumata nei giorni scorsi nei confronti di un cittadino di Berra, che decide di rendere pubblica la vicenda per allertare chi altri fosse raggiunto dalla stessa telefonata.

“Ho ricevuto una telefonata da un operatore telefonico ignoto – spiega Luca che si spacciava essere un operatore del Comune di Berra: mi chiedeva se la mia attuale residenza fosse la stessa, e se il mio codice fiscale fosse lo stesso. Ho inteso “Comune” come palazzo municipale e quindi ho risposto, pur sapendo che Berra non è più un comune.

Semplici domande a cui ingenuamente ho risposto semplicemente SI o NO. La telefonata termina con il loro operatore che dice “Bene dal prossimo mese lei riceverà in fattura le bollette Green Network. A questo punto la mia reazione è stata scomposta e maleducata, per i bue ragioni, ed ho riagganciato”.

Ma la storia prosegue e Luca, durante la giornata, riceve altre telefonate, tra le quali dal suo attuale gestore.

“Mi diceva che ero stato truffato – spiega Luca – che avevo sottoscritto un contratto con Green Network e che quindi per due anni non potrò più tornare da loro e inoltre che Green Network è fallita e  quindi sarei passato automaticamente a Sinergy”.

A questo punto Luca non ci casca e contemporaneamente fa chiamare l’attuale gestore dalla sua ragazza, che gli siede vicino.

“L’attuale gestore – spiega ancora Luca – conferma che io sono suo cliente è che non esiste alcuna richiesta di portabilità”.

Le telefonate proseguono e Luca decide di registrare tutto, rispondendo per le rime ai vari interlocutori. “Penso che la storia non sia finita, perché ho continuato a ricevere telefonate, anche il giorno dopo – dice Luca – mi sono rivolto ai Carabinieri: una denuncia per ora non è possibile, perché non vi è ancora una truffa conclamata; mi hanno consigliato di spiegare tutto al mio attuale gestore e di bloccare eventuali richieste di pagamento presso la mia banca”.

“Preoccupato? – dice Luca – Un poco, perché in passato sono stato cliente di Green Network e quindi hanno i miei dati. Arrabbiato si, e molto, perché in giro ci sono persone senza scrupoli che cercano di fregarti ogni giorno. Ed è per questo che ho deciso di rendere pubblica questa vicenda – conclude Luca – per mettere in guardia altri cittadini, anziani, ma anche giovani, ignari di ciò che gli può capitare con queste “false” telefonate”.

(d.m.b.)

Hits: 275

Condividi: