martedì, Luglio 23, 2024
NewsPolitica

ALBERONE – (RI)STANZIATI 80MILA EURO DA PARTE DEL COMUNE DI RIVA DA IMPIEGARE NELLA DISCARICA DI ALBERONE ANCORA DA COSTRUIRE, NONOSTANTE GLI IMPEGNI – CHISSA’ SE QUESTA SARA’ LA VOLTA BUONA…

Alberone – Con l’approvazione del bilancio di previsione 2022 dell’amministrazione comunale di Riva del Po ritorna in auge il centro di rifiuti videosorvegliato per la raccolta differenziata previsto in via Fazzina ad Alberone.

Annunciato nel 2018 dall’allora sindaco di Ro Antonio Giannini, riconfermato dal sindaco di Riva del Po Andrea Zamboni (stesso posto, risultando zona centrale del nuovo comune), lo si attendeva dalla primavera del 2019. Per il progetto sono stati stanziati 380mila euro: 300mila da Clara e 80mila dal Comune di Riva del Po, che puntualmente riconferma in bilancio (da verificare se a distanza di anni la cifra rimanga tale).

Si tratta di un centro molto importante in quanto rende la raccolta differenziata più flessibile (va ricordato che è attivo quello di Copparo, dove anche i cittadini di Riva del Po possono rivolgersi). I cittadini potranno infatti usufruire di questa area per portare i propri rifiuti ingombranti, le apparecchiature elettriche, l’olio e tutto ciò che non riescono a smaltire tramite la raccolta porta a porta perché magari in quel giorno non riescono a mettere fuori il bidone o il sacco.

Se il progetto iniziale non subirà modifiche, la zona sarà suddivisa in due parti, una recintata in cui saranno situati i cassoni per la raccolta e l’altra parte che rimane a disposizione della linea extraurbana con il parcheggio.

L’area avrà un’estensione di oltre 2.600 metri quadri con sei container da 27 metri cubi, cinque vaschette da sei metri cubi e altri contenitori per la raccolta di rifiuti urbani, il tutto illuminato e videosorvegliato.

(d.m.b.)

Views: 52

Condividi: