RO – LA PISTA CICLABILE “DESTRA PO” INAUGURATA CON GRANDE FASTO HA COMPIUTO 20 ANNI IL 9 SETTEMBRE SCORSO – NON HA MANTENUTO UNA SOLA PROMESSA E A RO LO SANNO BENE…

Ro – Ha compiuto 20 anni lo scorso 9 settembre ma il suo compleanno è passato in sordina. Un vero peccato perché la pista ciclabile Destra Po meritava un riconoscimento, che le istituzioni non hanno saputo riconoscergli.

La Fiab provinciale ci aveva provato, lanciando una bozza di ipotesi all’amministrazione provinciale di Ferrara ma la proposta non ha trovato accoglimento (mancanza di risorse economiche?). Sta di fatto che quello che si era prospettato o meglio sperato anni fa non si è verificato: un compleanno in grande stile. Ma la delusione arriva anche da Ro, dove strutture degne di un recente passato orgoglioso e vigoroso, ora non sono più in grado di supportare il colosso pista ciclabile, proprio così, il colosso, perché la Destra Po fa parte di un circuito europeo.

Molte le strutture che possono garantire un supporto adeguato alla ciclabile, collocate nella golena di via Dazio a Ro: il Mulino sul Po, il Vento di Supa, l’area sosta dei camper e, “dulcis in fundo”, il Bicigril, struttura pienamente sinergica e complementare alla pista ciclabile. E non sono le uniche strutture ricettive che la golena del Po di Ro può mettere a disposizione. Ma per ora è da diverso tempo tutto KO, tutto fermo.

Si sperava in una ripresa di qualcosa, di alcune di queste strutture, almeno per poterne festeggiare la ripartenza con il compleanno della Destra Po ma purtroppo nulla di quanto auspicabile è successo. Nel mentre la pista ciclabile piange: “Almeno una torta con le candeline, da poterci soffiare sopra, si poteva fare!”.

(red)

Hits: 73

Condividi:

Lascia un commento