BERRA – NON ARRIVA L’ACQUA DAI RUBINETTI PER UNA ROTTURA DELLE CONDUTTURE E DOVREBBE INTERVENIRE LA TORRE PIEZOMETRICA COSTRUITA A QUESTO SCOPO – MA NON SUCCEDE NULLA – CHE SIA GUASTA ANCHE LA TORRE? – LA DOMANDA, RIVOLTA AL CADF NON HA ANCORA RICEVUTO RISPOSTA…

Berra – La sospensione dell’erogazione dell’acqua potabile avvenuta diverse volte in queste ultime settimane ha messo nuovamente in dubbio la funzionalità della torre piezometrica. In queste ultime settimane è per via di molte rotture alla rete idrica, l’ultima martedì 20 ottobre quando l’acqua è ritornata a sgorgare dai rubinetti alle 21, molte famiglie di Berra, sopratutto nella parte orientale del paese, sono rimaste improvvisamente senza acqua.

Disagi che dovrebbero essere colmati da questa torre, visto che, oltre a sostenere le antenne di vari gestori telefonici, rappresenta il suo lavoro principale. Ed invece quella torre enorme, che si trova appena fuori dall’abitato del paese in direzione di Cologna, non “parte”.

A questo punto la domanda nasce spontanea. Ma quella torre funziona o no? “Bella domanda – ha detto il sindaco Andrea Zamboni – bisogna chiederlo al Cadf”.

Domanda girata al dott. Annibale Cavallari, Dirigente Settore Amministrativo. “Io sono un amministrativo – risponde Cavallari – bisogna chiederlo ad un tecnico. La faccio chiamare”. Eravamo a marzo: ancora aspetto la telefonata. Nel 2013 fu oggetto di una manutenzione importante, per una spesa di oltre 40mila euro, e di recente il cadf ha messo mano alle torri piezometriche, per lavori antisismici: su tre torri (almeno per ora), ritenute di fondamentale importanza, quella di Berra non figura, il che fa presupporre che tanto importante non lo sia più.

Ma la curiosità è grande: sapere se questa torre funzioni o meno. Almeno così, se non funziona, ci mettiamo il cuore in pace e non ci si pensa più.

(d.m.b.)

Hits: 22