COLOGNA – LE CAMPANE NON SUONANO PIU’ DA TRE MESI – I CITTADINI SONO TUTTI ESASPERATI E NON NASCONDONO LA LORO DELUSIONE NEI CONFRONTI DEL PARROCO…

Cologna – Sono più di tre mesi che le campane sono rotte, non suonano, e i cittadini di Cologna sono esasperati, al punto tale da lamentarsi anche attraverso i social, e lo fanno duramente, con critiche pesanti e a volte con sarcasmo.

“E poi ci lamentavamo di don Rino (l’ex parroco, andato in pensione qualche anno fa) – dice una signora – almeno lui ci teneva alla chiesa: appena c’era qualcosa di rotto lo faceva subito aggiustare”.

Un’attesa troppo lunga, che rappresenta la tipica goccia che fa traboccare il vaso.

“Per don Rino questa era casa sua – dice un’altra signora – bastava una piccola magagna e lui era lì, subito pronto a farla aggiustare”.

Chiedendo spiegazioni a chi frequenta l’ambiente, ai collaboratori più stretti, la risposta è sempre la stessa da alcuni mesi a questa parte. “Serve un perito, serve una consulenza, la chiesa è a rischio e via dicendo”.

E così passano i mesi, senza che qualcosa si muova. “Le funzioni religiose senza il suono delle campane sembrano non esserci – é un’altro dei commenti – capiamo che la parte religiosa si svolge dentro la chiesa, però anche le campane hanno il suo dire, il suo senso, altrimenti non hanno senso di esistere”.

“Venerdì a Cologna l’ennesimo saluto ad un nostro compaesano che ci ha lasciato senza il tradizionale suono della campana che accoglie e saluta il feretro – dice Germano – Sembra sia rotta e a quanto pare, visto il perdurare del suo silenzio, non c’è la volontà di ripararla. Probabilmente è meglio avere una bella canonica appena rifatta (chiaro il riferimento alla canonica di Berra, inaugurata da poco) che una campana che suona”.

Ma la protesta va anche oltre la campana rotta. “Una lettera al Vescovo con le firme di tutti – è il consiglio di Massimo – perché non è solo la campana che stona”.

E trai i tantissimi post, un consiglio rivolto al parroco. “Se don Pio sapeva di non riuscire a gestire due parrocchie (Cologna e Berra), poteva rinunciare all’incarico”.

Era domenica 24 febbraio, durante la Santa Messa domenicale nella chiesa Santa Margherita, quando l’intera comunità ha dato il benvenuto al nuovo parroco Don Francesco Pio Morcavallo

A quanto pare a distanza di un anno e mezzo i rapporti tra il parroco e i parrocchiani è molto cambiato.

(l.c.)

Hits: 249