RIVA DEL PO – INIZIA LA RACCOLTA RIFIUTI CON IL METODO "TARIFFA PUNTUALE" E C.L.A.R.A. RICEVE PIU' CRITICHE CHE CONSENSI – MOLTI I MOTIVI PER LE LAMENTELE DEI CITTADINI

Riva del Po – Dopo dieci giorni dall’entrata in vigore della “Tariffa puntuale” regnano lo scetticismo e la delusione per un servizio che doveva dare molto ma che ancora una volta presenta molte lacune.

Il servizio è in vigore dal primo di gennaio nel comune di Riva del Po (nell’ex comune di Ro – ora Riva del Po dopo l’accorpamento con Berra – tale sistema di raccolta e fatturazione è già in vigore da due anni) e sono molti i cittadini che si lamentano.

Dal gestore Clara arrivano informazioni discordanti che creano confusione all’utenza e rappresentano la maggior parte delle lamentele: occorrono informazioni più chiare e precise, che permettano un indirizzo giusto per un corretto smaltimento. I calendari di programmazione raccolta non sono più come quelli precedenti: il cambio di grafica, sicuramente più sobrio ma anche più incomprensibile, sopratutto per le persone anziane, complica ulteriormente le cose.

E poi i problemi evidenziati da chi abita lontano dai centri abitati, come ad esempio in località Ponte Giglioli o Val Grande. In queste zone alcune regole cambiano, perche cambia il sistema di raccolta, come ad esempio quello dell’umido.

“Davanti a casa mia – spiega una signora che abita tra Berra e Cologna – passa il camion della raccolta dell’umido in quanto abito sulla provinciale ma non si ferma, perché ho l’obbligo della compostiera.

Già qui non capisco il senso però mi adeguo. A parte questo particolare – prosegue la signora – ho chiesto più volte come mi devo comportare ma nessuno ha saputo darmi le giuste risposte.

E allora vado con il “fai da me”, applicando un po’ di buon senso e con la speranza che presto mi diano le giuste informazioni”.

Evidentemente le pubbliche assemblee svolte lo scorso anno non hanno chiarito molte cose ed inoltre durante la consegna dei nuovi contenitori carrellati molte informazioni non sono state date. Se poi consideriamo che anche l’utenza molte volte non è recettiva ecco che la confusione, in questo periodo iniziale del nuovo servizio, regna sovrana.

(l.c.)

Hits: 139