RIVA DEL PO, NASCE IL “COMITATO CITTADINO” E FA UNA SERIE DI RICHIESTE A CLARA SULLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

Riva del Po. Come preannunciato nasce il Comitato Cittadino di Riva del Po, tanto per capirci quello che sta raccogliendo le firme contro Clara, e con esso la pagina Facebook. Vengono riportate alcune proposte cittadine per la gestione di Clara

– i bilanci dovrebbero essere pubblicati sul sito in modo che i cittadini possano consultarli
– l’acquisizione di mezzi propri per la raccolta di rifiuti e non più in affitto
– la revisione della pianta organica del personale in modo da gestire al meglio le risorse umane In merito alla raccolta del rifiuto
– la raccolta deve essere tassativamente porta a porta esclusi i casi di oggettiva impossibilità (ponti pericolosi o vie troppo strette)
– distribuzione dei sacchetti in ogni frazione, in date stabilite, in luogo stabilito di comune accordo
– tassativa raccolta dei rifiuti abbandonati ai lati delle vie come intervento di ordinaria manutenzione e non come intervento straordinario.

In merito al calcolo delle bollette
– distribuzione di sacchetti con microchip per il rifiuto indistinto e fatturazione del peso effettivamente raccolto da Clara
– fatturazione relativa al reale peso del rifiuto indistinto senza più calcolare numero delle persone
– diminuzione dei parametri usati per calcolare la tassa in base alla metratura della casa ovvero la sua totale abolizione
– applicazione del contratto che prevede sconti per le case abitate per 6 mesi l’anno, sconti in base al peso del rifiuto portato con mezzi privati alla piattaforma ecologica ecc
– sospensione della tassa per le case disabitate
– la possibilità di usare sacchi di propria scelta per la raccolta di plastica (di colore giallo) e per lo sfalcio (sacchi di colore verde) in alternativa migliorare la qualità dei sacchetti forniti da Clara e abbassare drasticamente il prezzo dei sacchetti aggiuntivi fatta eccezione per i sacchi chippati

In merito ai dividendi che vengono suddivisi fra i comuni che siedono nel consiglio di amministrazione di Clara
– l’utilizzo dei dividendi solo per tematiche di pubblica utilità (acquisto di materiali per le scuole, riqualificazione delle aree adibite a verde pubblico attrezzato sono molto richiesti).

Hits: 34