sabato, Giugno 15, 2024
AvvisiCuriosità

COPPARO – LA LEGGENDA DEL TROTTO IL CAVALLO PIU’ FORTE DI TUTTI I TEMPI “VARENNE” COMPIE 29 ANNI – 88 PER UN UOMO – OGGI VIVE IN PROVINCIA DI PAVIA E FA ANCORA LO STALLONE…

Copparo – Ventinove anni fa, in una notte di tempesta nella tenuta Zenzalino di Copparo, nasceva colui che sarebbe diventato, poi, il cavallo più forte di tutti i tempi. Nasceva sua Maestà. Nasceva il figlio del vento. Nasceva il Capitano Varenne. Oggi ha compiuto gli anni. Il Capitano – per molti soprannome riduttivo: gli si addice di più Generale – ha festeggiato 29 anni. Se fosse un umano sarebbe agli 88 eppure continua a svolgere la sua attività stalloniera presso la Tenuta del Cigno a Villanterio, in provincia di Pavia.

Varenne è nato il 19 maggio del 1995 nell’Allevamento Zenzalino di Copparo. Dal 2019 il campione del trotto italiano ha cambiato casa trasferendosi prima presso il centro ippico d’eccellenza Equicenter Monteleone e, dal 2022, presso la Tenuta il Cigno di Villanterio: il mitico cavallo ha trovato in entrambe le location un luogo accogliente, perfetto per le sue esigenze. Il cavallo ha fatto la storia.

Grazie al suo proprietario, l’avvocato Enzo Giordano, napoletano verace, da sempre con il trotto nel sangue. Per la sua scuderia Dany hanno corso e vinto cavalli di buona qualità, molti dei quali allevati dallo stesso Giordano. “Nel 1998 la svolta epocale – raccontava spesso Alfredo Tamisari detto “Fredo”, Copparese Doc, scomparso all’età di 85 anni lo scorso 10 agosto – l’avvocato Giordano di Napoli scopri che Varenne aveva una malformazione al ginocchio e lo portò in una clinica in Svizzera a farlo operare. Dopo la riabilitazione Varenne iniziò a correre e a vincere”. Il resto è storia conosciuta. Ha sempre saputo di essere Varenne.

Quel cavallo sa di essere Varenne, per il modo sontuoso in cui si muove, splendido, nonostante i 29 anni. E per lo sguardo sempre vigile ma distaccato verso chi gli sta intorno. Ama farsi immortalare: si mette in posa, aspetta con calma inquadratura e scatto. Provare per credere. Si direbbe, un fanatico. Nel giorno de suo compleanno è stato riproposto il film, uscito a febbraio scorso:”Io sono Varenne, il figlio del vento”.

È un documentario che racconta il cavallo più forte nella storia del trotto, diventato negli anni ’90 un mito, patrimonio italiano e mondiale. A prestargli la voce è stato Luca Ward, per un’opera di 25 minuti presentata da Epiqa. Lo stesso Capitano è stato anche protagonista della 125ª edizione della fiera cavalli di Verona il 9 novembre scorso, premiato come miglior trottatore, un premio alla carriera al cospetto del presidente della regione Veneto, Luca Zaia.

Entrata negli annali anche il suo “famoso inchino”, che Varenne rivolgeva al pubblico, ai suoi tifosi e simpatizzanti, ogni volta che vinceva una corsa, guidato dallo storico driver romano Giampaolo Minnucci.

(dmb)

Views: 140

Condividi:

Lascia un commento