martedì, Aprile 23, 2024
News

RIVA DEL PO – IL SINDACO ZAMBONI ANNUNCIA LA SUA ADESIONE AL PIANO PER LO SVILUPPO E LA MANUTENZIONE DELLA CICLABILE DESTRA PO – SIGLATO DALLA REGIONE DALLA PROVINCIA DI FERRARA CONS. DI BONIFICA E I COMUNI INTERESSATI

Riva del Po – “Come amministrazione comunale di Riva del Po abbiamo aderito all’accordo che ha come oggetto la definizione condivisa di obiettivi e scelte strategiche di assetto funzionale inerenti allo sviluppo della rete ciclabile provinciale, al fine di perseguire un efficace coordinamento nella programmazione e attuazione degli interventi infrastrutturali che verranno individuati anche per effetto dell’operatività dell’accordo, siglato fra Regione Emilia Romagna, Provincia di Ferrara, Ente di gestione per i parchi e la biodiversità – Delta del Po, Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e i Comuni”.

Ad annunciarlo è il primo cittadino Andrea Zamboni, forte sostenitore della Ciclovia Destra Po per poter risollevare le sorti del territorio comunale che amministra da quasi cinque anni. “La ciclabilità – aggiunge il Sindaco – è considerata un elemento di valorizzazione turistica con un ruolo chiave di “modellamento” del paesaggio definendo altresì la rete di itinerari ciclabili di valenza ricreativa ed escursionistica, in grado di connettere e rendere accessibili le aree ed i luoghi di interesse naturalistico, paesaggistico-ambientale, storico-culturale della Provincia”.

Un passo importante per l’attuazione del programma che intende compiere la Giunta Zamboni, che per il recupero del territorio comunale si affida molto al turismo lento, legato alla ciclabile Destra Po e al suo indotto. L’approvazione dell’accordo in tutti i 21 Consigli comunali è la condizione fondamentale per poter beneficiare dei finanziamenti previsti per dare corpo a questa rete ciclabile territoriale, a partire dai 17 milioni messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna, ma anche dei fondi del pnrr per la realizzazione di questo programma, dedicati a “Sviluppare un trasporto locale più sostenibile” (Missione 2), con 600 milioni nel cassetto proprio per il rafforzamento della mobilità ciclabile.

Si conta molto sulla manutenzione straordinaria della Destra Po, dove molti tratti sono nuovamente da asfaltare per poterli rendere completamente fruibili. “La riqualificazione della pista ciclabile Destra Po – spiega ancora Zamboni – con annesso le zone ricettive delle golene di Ro e Serravalle, sono molto importanti. Si parte dalla manutenzione del manto stradale, per arrivare alla riqualificazione delle zone recettiva di via Dazio a Ro e della Porta del Delta a Serravalle”. I lavori di quest’ultima struttura sono terminati da tempo e la nuova apertura, con nuova gestione, è stata annunciata dal Sindaco entro la fine del 2024.

“Lo sviluppo passa attraverso la valorizzazione del territorio – ha concluso il Sindaco – sviluppo di un turismo lento e conoscenza del territorio e noi puntiamo sugli investimenti sulle due aree golenali di Ro e la Porta del Delta e sulla ciclovia, inserita in questo contesto di accordo”.

L’accordo, che si sviluppa in ben 186 pagine, accorpa una scommessa, che è quella di costituire un Piano Semplice, Plurale e Dinamico. Un Piano Semplice, legato ad un apparato normativo con poche regole chiare e dirette, nel rispetto dei contenuti e degli elaborati richiesti dalla normativa regionale. Un Piano Plurale, perché dovrà essere un prodotto largamente condiviso e partecipato, che farà della concertazione e della relazione con tutti i suoi interlocutori (pubblici, partecipati e privati) il proprio asse portante. Un Piano Dinamico, legato ad un Sistema Informativo Territoriale in grado di organizzare, aggiornare e diffondere i dati e le informazioni geografiche associate al livello sovracomunale. L’obiettivo è quello di tenere aggiornato nel tempo un sistema di conoscenza del territorio, delle sue risorse e del loro sull’utilizzo, come supporto alla pianificazione territoriale e agli altri compiti istituzionali dell’Ente. Un lavoro complesso ma che porterà molteplici benefici.

(dmb)

Visits: 142

Condividi:

Lascia un commento