sabato, Febbraio 24, 2024
News

SERRAVALLE – ALL’INCONTRO ORGANIZZATO DA C.L.A.R.A. E COMUNE SU TARIFFE E SERVIZI LA “GENTE” NON HA PARTECIPATO – EPPURE I MOTIVI PER ESSERCI SEMBRAVANO IMPORTANTI – COSA NON HA FUNZIONATO?

Serravalle “Siamo un comune di piagnoni e niente più; lo dimostra il fatto che ieri sera (giovedì 27 ottobre) alla riunione di Clara, che doveva essere un modo per dimostrare il nostro dissenso sul servizio e sul caro bollette, l’affluenza è stata ridicola per non dire vergognosa”.

È la laconica analisi di Andrea sull’incontro avvenuto a Serravalle, organizzato dall’amministrazione comunale di Riva del Po e da Clara, un pubblico incontro per ascoltare i cittadini. Analisi condivisa da molti. “Con amarezza e delusione non posso far altro che condividere questa sintesi di Andrea – dice la consigliera di minoranza Daniela Simoni (Gente di Riva del Po) – E non si dica “tanto cambia niente” perché la partecipazione attiva è pur sempre consapevolezza e formazione”.

E pensare che gli organizzatori, pensando ad una massiccia presenza di pubblico, dettata dalle numerose proteste dei “Leoni da tastiera” del paese, hanno programmato l’incontro proprio alla sala Eden di Serravalle, la più capiente dell’intero territorio comunale. Ed invece la sparuta presenza di pubblico ha disatteso tutti.

“Facile protestare nei bar o in piazza e poi sperare che le beghe le risolvono gli altri – scrive ancora Andrea – che poi quegli altri è sempre lei “Daniela Simoni”. A questo punto ben vengano gli aumenti sulle bollette perché solo una cosa è certa, i debiti che si porta dietro Clara li devono pagare la propria utenza che poi, per chi non l’ha capito o non lo vuole capire, siamo noi cittadini. Se poi abbiamo anche dei sindaci che esprimono la propria soddisfazione per il percorso di efficientamento dei processi e di riduzione dei costi intrapresi da Clara, cosa volete che cambi in questo comune sperduto sulla riva del Po se non una beata mi……..?”.

Ma ci sono anche i difensori degli assenti. “Ricordo; all’incontro del 14 ottobre 2019 – dice Roberto – l’ultima volta che i vertici di Clara, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Riva del Po, incontrava i cittadini, c’ero anch’io, che ho assistito tutto dalla finestra, tanta era la gente presente. Ricordo; eravamo così in tanti a dire la nostra che ci hanno ascoltato.

Quelli che ora ci puntano il dito contro, ci accusano di non esserci stati, provino a chiedersi perché a questi incontri non c’è nessuna mentre in piazza, piuttosto che sui social, si lamentano. Non abbiamo tempo da perdere. Se volete cambiare qualcosa, fatelo nel posto giusto: dentro la gabina elettorale”.

Anche Roberto esprime un’idea, condivisibile o meno, come quella di Andrea.

(red)

Visits: 99

Condividi: