BERRA – L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA DEL COMUNE DI RIVA DEL PO FA POCA LUCE – DOVREBBE ESSERE MODERNIZZATA MA E’ LEGATA A UN CONTRATTO CON TELECOM FINO AL GIUGNO 2022 – UN “CAPOLAVORO” LEGALE…

Berra – L’illuminazione pubblica del comune di Riva del Po fa “acqua” (anziché la luce) da tutte le parti. L’ormai cronica situazione non fa più testo, tant’è che non compare più tra i problemi da risolvere ma rimane nella testa degli amministratori, consapevoli di cosa li attende.

Ormai lo si è ampiamente detto che la ristrutturazione dei circa 1800 punti luce del comune va fatta e le idee in merito non mancano, anche se dalla sede municipale nulla trapella. Ma nel mentre si continua su questa strada, quella della gestione in essere, un contratto che lega l’ex comune di Berra fino al 28 giugno 2022 alla Telecom, per canone utilizzo beni di terzi per pubblica illuminazione, rete LAN, per un contratto decennale, motivo principale, forse l’unico, che per ora ferma l’amministrazione a prendere provvedimenti.

L’intento, ormai già dichiarata più volte, è quello di un ammodernamento dell’intera rete comunale, con tecniche più moderne e funzionali e di sicuro risparmio energetico. Ma sarà difficile che tutto questo avvenga prima di quella data: 28 giugno 2022. I cittadini, speranzosi, attendono con fiducia una illuminazione pubblica degna di essere chiamata tale e che produca luce e non “acqua”.

(d.m.b.)

Hits: 59

Condividi: