ZOCCA – LUIGI ARRIGO MECENERO PROTAGONISTA DELL’INCIDENTE D’AUTO DEL 16 DICEMBRE 2020 AVVENUTO A ZOCCA NON CE L’HA FATTA – E’ DECEDUTO ALL’OSPEDALE DI COTIGNOLA DOVE ERA RICOVERATO IN SEGUITO AL SINISTRO

FOTO DA LA NUOVA FERRARA

Zocca – Era venuto a collisione con un’altra automobile, riportando diverse lesioni e portato al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Bologna in elicottero. A distanza di un mese e mezzo Luigi Arrigo Mecenero non ce l’ha fatta ed è deceduto all’ospedale di Cotignola, dove era ricoverato.

Da quel 16 dicembre, giorno dell’incidente a Zocca, Luigi Arrigo non si era più ripreso, cambiando diversi ospedali ma senza mai mostrare segnali di recupero. L’incidente avvenne dentro l’abitato di Zocca, uno schianto tremendo, per una mancata precedenza. Una donna, alla guida dell’auto, stava viaggiando su via Risorgimento, in direzione Ferrara, quando Mecenero è sbucato con la sua Fiat Punto da via Cà Pompa. Lo scontro inevitabile e violento con i soccorsi allertati dai passanti: 118, automedica, carabinieri, pompieri ed elisoccorso.

Per estrarre l’uomo dall’auto deformata è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco e dopo aver ricevuto le prime cure dai sanitari era stato portato all’ospedale Maggiore di Bologna con l’elisoccorso, con un codice rosso. Luigi Arrigo, che abita in Svizzera, si trovava nella sua abitazione di Zocca, dove ogni tanto veniva a trovare i parenti. Ora è stato raggiunto dal figlio, anch’essi residente in Svizzera.

(d.red.)

Hits: 111

Condividi: