BERRA – E’ USCITO IL NUOVO LIBRO DI GIOVANNI RAMINELLI “VALERIANO CHIARATI ‘INSORGENTE'” – ERA PREVISTA UNA PRESENTAZIONE PUBBLICA MA NON E’ STATA POSSIBILE A CAUSA DEL COVID – SI SPERA DI POTERLA FARE PROSSIMAMENTE

Berra – Una iniziativa intrapresa da tempo ma che l’emergenza da Coronavirus rischia di far saltare. Si tratta della presentazione di un saggio storico su Valeriano Chiarati di Cologna che nel 1799 guidò una rivolta contro l’occupazione napoleonica del Ferrarese.

Il libro, scritto dal professor Giovanni Raminelli, è stato patrocinato dal Ministero dei Beni culturali e ambientali, dall’istituto di storia contemporanea di Ferrara e finanziato dal Comune.

“E’ con grande piacere che l’amministrazione di Riva del Po ha concorso alla pubblicazione di questo interessante lavoro – spiega il vicesindaco Alberto Astolfi di meticolosa ricerca storica dell’amico e concittadino Giovanni Raminelli, grande cultore della nostra storia locale. La figura del mugnaio colognese Valeriano Chiarati meritava da diverso tempo un approfondimento sulla vita e la storia di questo personaggio che di fatto divenne il capo della rivolta nel 1799.

Con questo suo importante lavoro l’autore riesce a darci un quadro esauriente di questa vicenda con un grande lavoro di ricerca che lo ha impegnato per diversi anni”.

Il volume è ricco di precisazioni, di aneddoti e brevi biografie di personaggi storici che hanno avuto parte nella vicenda.

“Nonostante questo momento difficile che stiamo attraversando – riprende Astolfi – siamo convinti che pubblicare questo lavoro di recupero della nostra memoria storica sia un contributo importante a cementare con il richiamo ad una memoria comune il passato, il presente e il futuro di questa nuova comunità”.

“È nostra intenzione organizzare un evento di rappresentanza – conclude il vicesindaco – attraverso il quale dare grande risalto alla sopracitata opera, coinvolgendo anche gli Istituti Scolastici presenti nel territorio comunale, donando le copie del libro agli studenti che interverranno all’evento”.

L’evento doveva svolgersi entro l’autunno ma le nuove disposizioni hanno fermato un po tutto. I libri da consegnare agli alunni sono pronti, si attende solo il momento giusto per poter dar vita all’iniziativa.

(m.b.)

Hits: 73

Condividi: