RIVA DEL PO – A POCHI GIORNI DALL’ANNUNCIO DELL'”ASD RO VOLLEY SCHOOL” DI RIAPERTURA DELLE SUE ATTIVITA’, ARRIVA UN’ORDINANZA SINDACALE CHE “CHIUDE” LE PALESTRE DEL TERRITORIO FINO AL 31 DICEMBRE 2020 – APPENA IN TEMPO…

Riva del Po – Con una ordinanza sindacale e in ottemperanza alle disposizioni di carattere nazionale e regionale il sindaco di Riva del Po Andrea Zamboni ha emanato il divieto di utilizzo delle palestre comunali da parte delle società convenzionate, relativamente a tutte le attività sportive “di gruppo” extrascolastiche (pallavolo, basket, scuola di danza, ecc.), fino al 31 dicembre 2020.

E così, a poche ore dal comunicato dell’Asd Ro Volley School, viene vanificata la voglia e la volontà di riprendere la propria attività, quanto meno fino alla fine dell’anno. L’ordinanza detta anche che per le attività non comportanti fenomeni di assembramento, si conferma il mantenimento delle condizioni di sicurezza necessarie allo svolgimento delle attività, confermando le prescrizioni dell’obbligo di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza di un metro e l’uso della mascherina, ad esclusione dei bambini dai 6 anni in giù, e poi l’igiene delle mani e tutti quei comportamenti che servono per diminuire e annullare i contagi.

Il mancato rispetto di questa ordinanza è sanzionabile con il pagamento della somma che va da 400 a 3000 euro, a seconda della rilevanza delle mancate disposizioni. È da presupporre che questa decisione sia dettata da una impossibilità certa di disinfezione delle superfici degli ambienti ad ogni cambio di attività o comunque quando le regole lo richiedono.

(m.b.)

Hits: 369

Condividi: