RO – ATTIVITA’ COMUNALE IN FERMENTO PER QUANTO RIGUARDA LA MANUTENZIONE DEL TERRITORIO – IN PRIMA LINEA PULIZIA DEL VERDE ALLA PORTA DEL DELTA E AL VENTO DI SUPA – POI L’INTERVENTO E LA MANUTENZIONE SUL MULINO DEL PO – QUALCHE NOVITA’ FUTURA…

L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI MARCO POZZATI

Ro – Per fare un po’ di pulizia del verde che avanza l’amministrazione comunale di Riva del Po si è affidata ad una ditta esterna con un impegno di spesa di circa 18mila euro. Due i siti maggiormente interessati dai lavori: La Porta del Delta a Serravalle e il Vento di Supa a Ro, due zone golenali di interesse turistico fluviale ma chiuse da tempo.

L’intenzione dell’amministrazione è quella di ridare vita ad entrambi i luoghi, coinvolgendo i futuri locatari in un ampio discorso, non solo legato alla ristorazione ma anche al turismo.

L’interesse nei confronti di questi due strutture sono state espresse più volte da parte di privati, già esperti nella ristorazione, e sono all’attenzione degli amministratori. Ed a proposito di turismo, c’è sempre il recupero del Mulino sul Po, dove le ferie estive hanno temporaneamente fermato i lavori di recupero ma rimangono all’attenzione dell’amministrazione comunale di Riva del Po, che sta valutando attentamente i costi e il da farsi, come pure una sua futura collocazione.

La disavventura di questa struttura è iniziata nella notte tra mercoledì 22 e giovedì 23 luglio a Ro. I volontari della Protezione Civile di Ro sono intervenuti per salvare il Mulino del Po che stava affondando.  Successivamente portato in secca ora il Mulino attende di essere spostato con apposite gru, e adagiato sulla terra ferma nella golena. Qui gli operai della ditta specializzata provvederà ad aggiustarlo.

“Per ora non ci sono novità rilevanti – spiega Marco Pozzati, assessore ai lavori pubblici – Il servizio tecnico sta raccogliendo una serie di preventivi che vanno dalle gru di movimentazione e sollevamento fino alla preparazione della chiglia di appoggio in area golenale; inoltre si stanno  aspettando anche le valutazioni economiche da parte della ditta per la successiva manutenzione”.

(l.c.)

Hits: 331

Condividi: