RIVA DEL PO – LA REGIONE EMILIA ROMAGNA HA ASSEGNATO ALL’UNIONE TERRE E FIUMI LA SOMMA DI € 22.000 PER LA “LOTTA AL DEGRADO URBANO E AMBIENTALE: AZIONI DI CONTRASTO DEL FENOMENO DI ABBANDONO DEI RIFIUTI” – ARRIVERANNO LE FOTOTRAPPOLE A OTTOBRE

Riva del Po – La Regione Emilia Romagna ha concesso all’unione Terre e Fiumi il contributo economico per l’attuazione del progetto “Lotta al degrado urbano e ambientale: azioni di contrasto del fenomeno di abbandono dei rifiuti”, predisposto dal comandante della polizia municipale dell’unione Gianni Gardellini.

Arriveranno così circa 22mila euro per un progetto iniziato da tempo ma che ancora deve arrivare alla fase attuativa, quella che prevede l’intervento sul territorio, con la lotta contro il malcostume dell’abbandono.

L’obiettivo del progetto è la lotta al fenomeno viene attuato attraverso azioni di intervento che prevedono la SENSIBILIZZAZIONE, con l’intensificazione di campagne di comunicazione e interventi nelle scuole, ma anche in ogni organizzazione di vita sociale ed economica, e lo sviluppo della cultura ambientale e di tutela dell’ambiente.

Il COINVOLGIMENTO delle associazioni di volontariato mediante apposite convenzioni. Posto che la loro azione sarà importante per ampliare la capacità di controllo del territorio, a supporto delle forze dell’ordine, si dovranno definire e svolgere corsi specifici per la formazione e acquisizione di una base giuridica e metodologica.

L’ACQUISIZIONE di tecnologie appropriate al contrasto del fenomeno. A partire dalle fototrappole, da utilizzare per presidi temporanei su siti sensibili. Si tratta di una strumentazione utile a ricostruire l’azione trasgressiva e a rintracciarne l’autore, dunque efficace per un’azione sia repressiva che preventiva.

Secondo le previsioni i controlli sul territorio dovrebbero iniziare dal prossimo mese di ottobre.

(l.c.)

Hits: 71