BERRA – SITUAZIONE ANCORA TRAGICA PER I CITTADINI DI BERRA EST CHE VORREBBERO USARE IL TELEFONO E I SERVIZI INCLUSI – VANNO A SINGHIOZZO: UNA VERA DOCCIA SCOZZESE

Berra – Si dice kafkiana delle situazioni tipiche della narrativa di Kafka, ispirata all’assurdità e all’incomprensibilità delle situazioni in cui viene a trovarsi l’esistenza umana. In questo caso si tratta dell’assurdità e dell’incomprensibilità nella quali si trovano da molto tempo alcuni cittadini residenti nella parte orientale di Berra, senza linea telefonica e con internet a tratti e comunque a bassa velocità, dal 13 giugno scorso. E nemmeno i tecnici, intervenuti già diverse volte (almeno 4) non sanno dare spiegazioni certe. Lavorano, fanno e disfano, ma della risoluzione del problema non si vede l’alba.

“Se chiami il 187 – spiegano i residenti, demoralizzati dalla situazione – non sanno altro che dirti che faranno un sollecito. Ci chiediamo cosa ci sia da sollecitare dopo ben oltre un mese senza il servizio. Sembra perfino una presa per i fondelli. E guai ad arrabbiarsi o alzare la voce, altrimenti ti dicono che sei maleducato”.

“L’ultimo intervento tecnico, eseguito la settimana scorsa – spiega un utente – è stato fatto da un dipendente della ditta, mentre le altre volte venivano operai di ditte appaltante. Dopo aver controllato alcune scatole di derivazione ha fatto commenti negativi, dicendo che i tecnici intervenuti prima avevano sbagliato tutto. Allora mi sono chiesto quando mai si potrà risolvere questo problema”.

Agli utenti/clienti è stato detto che dopo aver pagato la fattura in  qustione possono richiedere il rimborso per i giorni del disservizio.

“Altra presa per i fondelli – commentano – la stessa ditta, sapendo di questo lungo disservizio, non riesce a fare un conguaglio tra il dare e l’avere. Se io fossi loro mi vergognerei”.

(l.c.)

Hits: 100