COPPARO – INAUGURATO OGGI 2 GIUGNO (DOPO QUALCHE ANNO DI CHIUSURA) IL MUSEO “LA TRATTA” ALLA PRESENZA DI AUTORITA’ CIVILI E MILITARI – ORA SE NE OCCUPERANNO I VOLONTARI DELL’A.D.A. (ARCHEOLOGI DELL’ARIA)

Copparo – È stato inaugurato questa mattina, martedì 2 giugno, a Copparo il museo “La Tratta”, alla presenza delle autorità civili e militari.

Il progetto riguarda la riapertura del Museo all’interno della settecentesca abitazione colonica con fienile, individuata nel 1988 come sede del Museo della “Civiltà Contadina” e dove furono raccolti tutti i cimeli del berrese Severino Peron, vero cultore e appassionato di tradizione contadina.

La villa accolse poi altre collezioni ed ora viene riaperta dai volontari dell’associazione Archeologi dell’Aria e verrà impreziosita da altri cimeli. L’inaugurazione avviene in collaborazione con il Comune di Copparo e diventa di fatto la nuova sede dell’associazione, che lasciano definitivamente la vecchia sede di Ambrogio.

“Sono emozionata per questo momento  – ha detto l’assessore Bruna Cirelliperché dopo tanti anni ridiamo vita ad uno degli angoli più belli del nostro territorio ed anche per l’importanza che assume questo luogo. Un museo che venne aperto per volontà dell’ex sindaco Tumiati, dove venne accolta la “Civiltà Contadina”, materiali e attrezzi del berrese Severino Peron. Poi il museo fu chiuso, direi abbandonato. Con Fabio Raimondi, presidente dell’associazione, abbiamo convenuto di riportare alla luce il museo, associando la civiltà contadina con quello che è stato il periodo della guerra”.

E così oggi è arrivata l’inaugurazione. Parole di ringraziamento sono state espresse dal Presidente dell’associazione che al termine ha omaggiato la storica custode Domenica con un dono floreale.

Alla cerimonia prestanti anche il sindaco di Copparo Fabrizio Pagnoni e il comandante della locale tenenza carabinieri maggiore Giorgio Feola, che al termine hanno visitato il Museo.

(l.c.)

Hits: 115