RIVA DEL PO – BILANCIO DI PREVISIONE IN TEMPO DI CORONA VIRUS – L’ASSESSORE NALLI ILLUSTRA GLI INVESTIMENTI PREVISTI DAL COMUNE

RAFFAELLA NALLI

Riva del Po – Un bilancio di previsione soddisfacente, in sintonia e compatibilità con le “promesse” elettorali e i “denari” a disposizione, quello presentato e approvato a maggioranza dal consiglio comunale di Riva del Po.

“Stiamo vivendo momenti di estrema criticità nel corso del quale diventa difficile qualsiasi attività – ha detto Raffaella Nalli, assessore comunale al bilancio – anche la più ordinaria come una seduta consiliare. Alle criticità ereditate dalle precedenti Amministrazioni si è aggiunta l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro territorio e tutto il mondo”.

Poi una serie di valutazioni e considerazioni sulla situazione attuale. Entrando nel merito, le entrate: “Sono individuate nei trasferimenti statali, per un importo stanziato di 1.474.600,00 nella legge di bilancio del 2020. Entrate di natura tributaria previste per 3.757.873. Entrate extratributarie 503.216. Le entrate conto capitale destinate per investimenti sono circa 650.000 euro”. Poi le già note imposte di Irpef , Imu e Cosap.

“Siamo intervenuti sulla retta dell’asilo Nido – ha ripreso l’assessore – in via sperimentale per l’anno 2020/2021 abbiamo previsto l’esenzione della retta per tutte le fasce ISEE. Siamo intervenuti anche sul costo del pasto, applicando l’esenzione in via sperimentale per le fasce 1^, 2^e 3^, quindi fino ad un valore ISEE di 22.000 euro”.

Passando ai mutui: “Non sono previsti accensioni di mutui o prestiti. Sono giunti a scadenza 6 mutui per un valore di 49.000,00 euro ha comportato la riduzione della rata da 573.000,00 a 524.000,00 euro, in previsione di ridurla”.

Non ultimo gli investimenti. “Abbiamo deciso di investire sul potenziamento del doposcuola, centri estivi, implementazione del trasporto scolastico, sulla manutenzione dei 6 cimiteri del Comune e sulla manutenzione del verde dentro e fuori i cimiteri, con una nuova convenzione con GECIM che comprende anche la quota per il canone della camera mortuaria: circa 61.000,00 euro; sul potenziamento della gestione del verde pubblico: circa 89.000,00 euro; sulla manutenzione del patrimonio immobiliare: circa 22.000,00 euro; sulla messa in sicurezza del territorio per circa 100.000,00 euro”.

Attenti anche al volontariato, dove è stato previsto: “Un importo di circa 70.000 euro ai sevizi di protezione Civile, servizi sociali (intesi come trasporto sangue e assistenza per trasporto scolastico), per il turismo e attività ricreativo culturale”.

Soldi destinati anche all’agricoltura per la taratura delle botti da diserbo (10.000 euro) e per lo sport (22.000). per la gestione attività sportive ricreative.

“Il bilancio di previsione è stato redatto in un momento in cui non si era ancora manifestato lo stato di emergenza del COVID-19 – ha concluso l’assessore – che ha portato il Governo ad interventi restrittivi e impositivi per cercare di arrestare la diffusione del contagio.

Le direttive emanate in questi giorni, via via sempre più restrittive, hanno portato alla chiusura di attività artigianali, imprenditoriali, commerciali e altro. In questo contesto di incertezza per l’intera comunità e quindi anche, per il momento, di difficile previsione di interventi volti ad alleviare la situazione di emergenza, l’Amministrazione si sta già attivando per valutare le possibili strade da intraprendere per mettere in atto un programma di sostegno”.

(l.c.)

Hits: 395