RIVA DEL PO, CON LA CONSEGNA DELLA PETIZIONE AL SINDACO ZAMBONI SI AVVIA LA FASE DI “RISOLUZIONE” DEI RIFIUTI ABBANDONATI – LA PALLA ORA PASSA A C.L.A.R.A.

Riva del Po(dall’inviato Luccico) La lotta alle discariche abusive è giunta al suo epilogo. Partita lo scorso marzo con la raccolta di firme per una petizione sabato mattina gli organizzatori le hanno consegnate al sindaco di Riva del Po.

“Servono collaborazione e aree sottoposte a controllo” erano state le prime richieste informali di un gruppo di cittadini, stanchi per le continue discariche abusive nel territorio dell’ex Comune di Berra, in particolare in via Bosco a Berra, ma anche in località Ponte Giglioli a Serravalle ed in via Coronelle a Cologna.

Erano partiti con lo slogan “Il rifiuto non è nostro” e sabato 12 ottobre a Ro, con la consegna della petizione, si è concretizzato il tutto.

“Abbiamo consegnate le 320 firme contro l’abbandono dei rifiuti: ora la palla passa a Clara.- spiegano gli organizzatori – L’incontro con il sindaco Zamboni è avvenuto sabato mattina nella sede staccata del municipio di Ro. Le firme raccolte questa primavera sono state consegnate al sindaco del Comune di Riva del Po Andrea Zamboni.

Durante l’incontro, il sindaco ha detto che la raccolta firme ha sicuramente avuto un impatto positivo, soprattutto per quanto riguarda gli interventi di sorveglianza, videosorveglianza e nuove modalità di raccolta dei rifiuti che Clara attiverà nel 2020, dove ogni cittadino pagherà per quanto effettivamente produce dalla
propria utenza domestica.

Le richieste riportate nella petizione popolare sono quindi state accolte da parte di Clara che nel progetto 20.20 si impegna a incrementare sorveglianza e videosorveglianza con pesanti sanzioni per chi abbandona i rifiuti.

Siamo contenti che la petizione abbia portato ad un cambiamento. Più di 300 persone ci hanno aiutato a raggiungere questo obiettivo: continueremo a segnalare chi continua ad abbandonare rifiuti e invitiamo i nostri compaesani a fare la stessa cosa.

La palla ora passa a Clara che dovrà rispettare quanto promesso nel progetto che sarà presentato alla cittadinanza la prossima settimana”.

Hits: 283