BERRA, “ANFITEATRO” COMUNALE E “LOCULI” DEL CENTRO CIVICO DI SERRAVALLE: DUE ORRORI DA SISTEMARE, MA DOPO LE ELEZIONI…

Berra. L’anfiteatro è un edificio di forma ellittica usato per spettacoli pubblici. A Berra “anfiteatro” è sinonimo di “schifezza“. Una cosa obbrobriosa, che chiunque l’avrebbe distrutta il giorno dopo la sua costruzione, forse anche chi l’ha voluta.

Una “opera” pubblica che, assieme ai “loculi” del centro civico di Serravalle, rappresenta uno degli “orrori” più evidenti mai fatti nel comune di Berra (anche la martoriata via Martiri a Berra non è stato un gran che, ma passabile).

Costruito nella seconda metà degli anni “80, l’anfiteatro non è mai riuscito ad avere una vera funzione all’interno della piazza ma molto spesso usato come” bivacco”. La gradinata, o simile, che porta verso l’ingresso posteriore del Municipio, è stata usata una sola volta: sfilata di moda, bei vestiti, graziosi modelli e modelle, musica e ballerine pregevoli, location pessima. E così quel luogo non è mai stato usato a dovere.

Poi la fontana, o presunta tale, riempita d’acqua poche volte e quasi sempre sporca: un raccoglitore di immondizia. Adesso è lì, per “bellezza”. Poi l’anfiteatro. Ci ha provato l’acs berrese ad usarlo. Alcuni spettacoli durante la Sagra paesana di San Rocco: anche loro hanno capito che non era il luogo ideale.

Ed allora perché è stata costruita? Bisognerebbe chiederlo a chi l’ha voluta per saperlo, forse. Per ora il suo utilizzo, come del resto tutto il contorno, è ad uso bivaccamento.

Guardiamo avanti. L’ex assessore ai lavori pubblici e vicesindaco Filippo Barbieri lo ha detto pubblicamente. “Se vogliamo è un mio sogno nel cassetto: in caso di vittoria elettorale è mia intenzione metterci le mani, perché così com’è non è utilizzabile”.

Questa è un’altra di quelle cose che dopo le elezioni dovrebbe essere “sistemata”.

(l.c.)

Hits: 24