sabato, Giugno 15, 2024
NewsSport

BERRA – CAMPI SPORTIVI – ALCUNI FUNZIONANO E ALTRI HANNO PROBLEMI DA RISOLVERE – DIRIGENTI E GIOCATORI IN STAND BY IN ATTESA DEL PROVERBIALE MIRACOLO – INTANTO I VOLONTARI TENGONO EFFICIENTI I CAMPI OVE POSSIBILE

CAMPO SPORTIVO DI BERRA

Berra – Un anno di disintossicazione, chiamiamola così. Il terreno di gioco del Riccardo Dalla Torre non vede palla da un anno. Problemi, e non stiamo qui ad elencarli, hanno portato la squadra locale a non iscriversi al campionato appena concluso.

Ma la voglia di riprendere è tanta. In questi giorni, sulla pagina Facebook della squadra SSD Berra è apparsa la scritta “Working progress”, sopra una foto di una panoramica del campo da calcio di via Mazzocchi appena rasato, in marèle pronte da raccogliere. Roba per nostalgici, per quelli che su quel terreno hanno macinato chilometri e chilometri. Ma anche per quelli che hanno trascorso tante domeniche pomeriggi sugli spalti o a bordo campo a gridare “Forza Berra”.

Una immagine che rappresenta la ripresa? Come detto, non stiamo qui a dire e discutere sui motivi di questa assenza, molti e noti, che però possono servire per riprendere l’attività, per capire gli errori – se ce n’è sono stati – o per trarre spunti positivi. Le voci di una possibile ripresa girano sempre più insistenti per il paese. L’intenzione, ancora embrionale, è quella di “cercare di fare” una squadra con settore maschile, femminile e giovanile, comune a tutta Riva del Po.

“Tanta roba – grida qualcuno – intanto ripartiamo, con poco, poi, man mano si vedrà”. Nel comune di Riva del Po l’unica società attualmente attiva è spd Guarda. A Serravalle da anni il GSSerravalle, pur non partecipante al campionato regolare, gestisce il campo: qualche torneo estivo, forse qualche partitella, nulla di più. Però garantisce la tenuta in ordine dell’impianto.

A Cologna da un paio di anni e dopo trascorsi gloriosi la squadra locale amatoriale si è sciolta, verrebbe da dire come neve al sole, visto che nessuno ne ha parlato. Ora il campo è in buone condizioni ma chissà in futuro. A Ro la storia è risaputa. Il campo da calcio di Ro è “chiuso” da alcuni anni perché nessuna società si è presentata nell’assegnazione in gestione, un impianto sportivo che però potrebbe rinascere.

In questi giorni la Giunta Zamboni ha assegnato i lavori di manutenzione straordinaria agli spogliatoi. Il futuro potrebbe essere “Union River”, matricola veneta che ha già chiesto di poter usare il campo di Ro. Il Berra è l’ultima società che ha abdicato, dopo passati gloriosi. La nascita della società “Riva del Po” sarebbe auspicabile, ma molti sono gli ostacoli da superare.

(LC)

Views: 60

Condividi:

Lascia un commento