sabato, Giugno 22, 2024
NewsPolitica

RO – A QUANTO PARE SI SCALDANO I MOTORI PER LE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE – CE LO DICE DANIELA SIMONI (GENTE DI RIVA DEL PO) – E FA UN’AMARA CONSIDERAZIONE: VUOI VEDERE CHE PER DESTRA E SINISTRA QUELLA DA BATTERE SONO IO…

Ro – Il clima politico si scalda, che con questi freddi non farebbe neanche male. Ma a scaldarsi non sono i corpi ma gli animi. Dopo l’attacco sferrato alla capogruppo di Gente di Riva del Po Daniela Simoni da parte della referente di centrodestra dell’unione Bruna Cirelli, che ha dichiarato “Simoni estranea al centrodestra”, questa volta la critica arriva da Felisatti Maria Cristina, candidata sindaco alle passate elezioni amministrative di Riva del Po per il gruppo “Basta Sprechi” ma non eletta.

In una lunga lettera (vedi foto), che Maria Cristina Felisatti si firma come responsabile progetto donna oggi, Felisatti non fa nomi ma è di facile intuizione che nella missiva si parla spesso della consigliera Simoni. Innanzi tutto Maria Cristina Felisatti parte con il rivendicare il copyright di “Gente di Riva del Po”, coniato in occasione della composizione del gruppo NO fusione, nome poi scelto da Simoni per il suo gruppo alle elezioni. Poi una critica dietro l’altra sui comportamenti e prese di posizione di “Daniela Simoni” (nome mai detto) e sulle possibili alleanze o integrazione di personaggi talora sgraditi ed ora confacenti.

Non mancano gli elogi alla Giunta Zamboni, che pare aver trovato la giusta via. “I minestroni con ingredienti contraddittori diventano indigeribili”, conclude la lettera. Arriva la risposta. “Il centrodestra continua a mettermi alla gogna – scrive Daniela Simoni – Prima a Copparo ed ora a Riva del Po. Ma con una differenza non da poco che pertanto merita di essere sottolineata: l’esponente di Copparo, pura e dura, fa proprio nome e cognome, quella di Riva del Po, bieca e pusillanime, lascia intendere tra le righe, ma è comunque molto facile arrivare fino a me. In più quest’ultima a differenza della prima strizza, e qui lo fa palesemente, l’occhio al centrosinistra.

Stai a vedere, presunzione a parte, che la nemica da battere per entrambe è proprio la sottoscritta! Ho pensato se valesse la pena dare visibilità a questi vaneggiamenti o meglio sarebbe stato non curarmi di loro e passare oltre. Ma poi ho ritenuto utili queste letture per tutti coloro che localmente anelano al gruppo unitario in alternativa agli attuali governatori, tali da oltre 70 anni, nel tentativo di far capire loro che con certi personaggi, rappresentativi localmente di bandiere e bandierine, non è proprio possibile trovare un punto di accordo. E lo dico amaramente proprio io che da sempre professo la necessità di collaborare insieme per il bene e l’interesse comuni: io ho teso la mano e le risposte ricevute sono quelle qui pubblicate.

Ma il gruppo consiliare civico Gente di Riva del Po, nonostante questi attacchi gratuiti alla sua attuale capogruppo (la sottoscritta), tiene alta la barra e, procedendo per la rotta segnata in questi 5 anni di impegno per la comunità, si presenterà alle amministrative di giugno c.a., consapevole sempre di più che il CIVISMO sia l’unico strumento di cambiamento a favore e nel solo interesse del cittadino”.

(lc)

Views: 114

Condividi: