venerdì, Giugno 14, 2024
NewsPolitica

RO – CIRELLI (F.D.I) “SCARICA” SIMONI (G.D.R.D.P) – MA NON C’ERA NESSUNA INTESA… – ALECS BIANCHI (A NOME DI RETE CIVICA E SIMONI) BACCHETTA CIRELLI: SIMONI HA IL 20% DI CONSENSI E NON E’ DI CENTRO SINISTRA

ALECS BIANCHI

Ro – A breve giro di posta è arrivata l’immediata risposta alle affermazioni fatte attraverso La Nuova da parte di Bruna Cirelli, referente del centrodestra dell’unione: “Simoni è estranea al centrodestra”.

A rispondere non è la diretta interessata Daniela Simoni, consigliere di minoranza a Riva del Po per il gruppo Gente di Riva del Po, ma Alecs Bianchi, presidente Rete Civica Regionale, alla quale Simoni, in qualità di Civica, è molto legata.

“Se qualcuno si poneva il dubbio di cosa volesse fare il Centro Destra a Riva del Po ora questo dubbio è risolto, cioè suicidarsi politicamente – scrive Bianchi – Non si comprende come la dott.ssa Cirelli quale referente Fratelli d’Italia (o come assessore del Comune di Copparo?) abbia ricavato tutto il suo “sapere” da una semplice intervista di fine mandato della consigliera comunale di Riva del Po Daniela Simoni che ripercorreva alcune cose: dal suo impegno personale e della lista durante il difficile periodo Covid – compensando la lontananza del Sindaco espressione del Pd e del Comune – alle questioni irrisolte da chi governa e – non ultimo – che la Lista Gente di Riva si presenterà anche nel 2024.

La verità (in tasca) della referente Cirelli “narra” che la dott.ssa Simoni faccia parte del centro sinistra e che la sua lista sia composta da esponenti del PD, omettendo – di dire o ricordarsi – dei 5 anni durante i quali si è prodigata, dai banchi dell’opposizione, contro scelte e politiche del PD, senza sconti. O vale solo l’opposizione col timbro dei partiti di Centro Destra? La sig,ra Cirelli dove era? Per sua informazione la lista GENTE DI RIVA DEL PO fa parte delle realtà CIVICHE riconducibili al Progetto Rete Civica Emilia Romagna seduta all’opposizione del PD in Regione ed espressione del dissenso civico dell’area di Centro Destra.

Devo dire che mai mi era capitato di incontrare una tale preveggenza e una così fine analisi politica in così poche righe di intervista, tra l’altro buttando fango sull’impegno di una donna e di una Lista per una comunità. Chapeau allo stile! Ci chiediamo se questo sia il miglior modo per interloquire con chi negli anni ha dimostrato concreto impegno per i suoi cittadini sul territorio.

Riteniamo che Daniela Simoni e la sua squadra sia una valida risorsa per risollevare le sorti di un territorio abbandonato e che possa incarnare energie rodate e competenti – anche in virtù dei cinque anni d’impegno all’opposizione – a disposizione di chi vuole realmente cambiare le cose a Riva del Po, non per chi gioca per perdere.

Mi chiedo se questa esternazione, non richiesta e non opportuna, non sia frutto della paura di non avere veri rapporti con le persone del territorio o dalla consapevolezza di non poter vincere da soli. Penso che questo sia il modo peggiore di porre le basi per un dialogo ed un accordo politico.

Ricordo alla signora Cirelli che la lista GENTE DI RIVA DEL PO ha un bacino di voti CIVICI attorno al 20% e che alle precedenti elezioni prese il 18% .

Ciò rende lei e la lista un interlocutore fondamentale se il centro destra vorrà vincere davvero queste elezioni e non una componente semplicemente da denigrare. Ma a quanto pare la preveggente Cirelli ha già sentenziato e penso che questo abbia messo la parola fine a ogni possibile accordo. Le auguriamo che il suo acume politico la porti lontano, ma molto lontano”.

Checché ne dicano i diretti interessati la campagna elettorale, che le previsioni davano l’inizio dopo la Befana, è già iniziata.

(dmb)

Views: 165

Condividi: