giovedì, Luglio 18, 2024
News

BERRA – I RIFIUTI ABUSIVI FANNO LA LORO RICOMPARSA IN PROSSIMITA’ DEI CASSONETTI IL CUI SPOSTAMENTO NON HA PORTATO RISULTATI – L’ILLEGALITA’ HA VINTO E LE MISURE PRESE SONO INEFFICACI – SARA’ IL CASO DI FARE LA VOCE GROSSA?

Berra – Doveva essere la svolta, una decisione che avrebbe dovuto risolvere il problema ed invece, a distanza di un paio di mesi, il problema permane. All’inizio la cosa sembrava scemata ma con il passare dei giorni siamo ritornati come prima.

A quanto pare il piano d’intervento predisposto con accordo tra amministrazione comunale di Riva del Po e Clara non sta portando i frutti voluti ma prolemi solamente spostati. Per sopperire all’abbandono dei rifiuti in via Montessori, attorno ai cassonetti ad uso esclusivo dei rifiuti da spazzamento, le istituzioni preposte avevano deciso di spostare i cassonetti nel piazzale adiacente il municipio.

Dopo i primi giorni di calma, ma solo apparente, si ritorna a vedere la “solita” immondizia. La decisione era stata presa con la speranza non solo di arginarlo il problema, ma di risolverlo.Non potendo contare sempre sul buon senso di tutti la decisione era stata pensata nella speranza che la scelta portasse gli stessi buoni esiti che ha portato in precedenza.

Situazione analoga si era verificata infatti in Località Serravalle, via Capatti, dove i cassonetti erano soggetti a vandalismo ed abbandono rifiuti, senza alcun tipo di corretto smaltimento. L’amministrazione decise perciò di spostarli in prossimità del centro civico e monitorarli da una telecamera. Pare perciò che il problema si sia risolto. Stessa cosa si era verificata in via Mongini, dove alcune persone abbandonavano sacchi neri nella campana riservata al vetro. Le campane sono state poi spostate dietro il Campanile sopperendo alla cattiva condotta di alcuni.

Questo intervento, di spostamento dei cassonetti doveva, usiamo il condizionale perchè non sappiamo se sia stato fatto, seguire l’istallazione delle fototrappole. Se il problema persiste è chiaro che le fototrappole o non hanno funzionato oppure non sono state posizionate. E qualcuno ci fa la cresta.

“Le foto trappole non servono, come pure i commenti di sdegno; tanto chi abbandona non ha niente da perdere. Ci siamo adeguati alle loro esigenze di questi soggetti, spostando i cassonetti via dalle scuole. Questo è il risultato del buonismo: sarebbe ora di andare da chi di dovere e dire di smettere di mandarli a Berra, che la situazione sta un po’ scappando di mano”.

(red)

Views: 61

Condividi: