giovedì, Luglio 18, 2024
News

BOSARO – “DOSSIER AUTOVELOX”: QUESTO VELOX E’ ILLEGALE E ILLEGITTIMO – L’ASSOCIAZIONE “ALTVELOX” SI RIVOLTA E SCRIVE A TUTTE LE AUTORITA’ COINVOLTE CHIEDENDONE LA DISMISSIONE – COME FINIRA’?

Bosaro – Con la strage di multe che ha fatto, tanto da attirare l’ira di qualche automobilista che l’ha segato, era inevitabile che l’autovelox che si trova sulla strada provinciale 16 a Bosaro attirasse l’attenzione di qualche associazione.

“Ci risiamo, un altro piccolo comune che con l’alibi della sicurezza stradale si è fatto autorizzare un ‘autovelox killer’,
posizionato su una strada priva di requisiti, in pieno centro abitato, mal segnalato, installato in modo pericoloso senza alcuna protezione passiva.

Altro che sicurezza”. Comincia così l’attacco che Altvelox, associazione dei consumatori contro i velox, porta al dispositivo di Bosaro. Sono attualmente in corso i lavori di ripristino, con l’attivazione ancora di là da venire perché manca la taratura ed altri passaggi burocratici.

“Giustamente le persone si arrabbiano, i limiti di velocità vanno rispettati, la prudenza alla guida è essenziale e doverosa, come altrettanto lo deve essere il rispetto delle regole da parte della Amministrazioni che rilevano queste velocità. Non è possibile che vi siano così tanti pazzi per le strade, che pur sapendo e conoscendo l’autovelox si vedono contestare violazioni assurde e improbabili, quasi sempre per il superamento di pochissimi km/h, multe che ovviamente vengono pagate subito entro i 5 giorni per godere dello “sconto del 30%” che lo Stato ha previsto per chi chiude la questione senza ricorso”.

“Ed ecco che il gioco è fatto, incassare milioni di euro senza investirne altri con pattuglie sulle strade e controlli con contestazione immediata che possano anche eventualmente educare chi infrange le regole. Un film visto e rivisto in moltissimi micro comuni italiani, che in questo modo assestano i bilanci in modo facile e immediato.

La protesta oramai dilaga, noi stessi siamo stati sommersi da segnalazioni verso l’amministrazione che in questo modo non dimostra di interessarsi realmente alla sicurezza stradale. Qualche settimana fa è stato persino segato con il flessibile il palo che sorregge il rilevatore, azione che ovviamente stigmatizziamo perché sono altri i modi civili e
corretti per eventualmente contestarlo”.

Un velox che coinvolge anche numerosi Ferraresi, che per motivi diversi percorrono quotidianamente quella strada. “Lunedì 26 giugno – cinclude Altvelox – abbiamo deciso di intervenire inviando al sindaco di Bosaro, al Prefetto di Rovigo, al comandante della Polizia stradale di Rovigo, ad Anas Spa, alla Provincia di Rovigo un formale accesso agli atti, al fine di ottenere una serie di documenti obbligatori che testimonieranno la nostra tesi.

Quell’autovelox è illegale ed illegittimo: vi terremo informati costantemente sulla questione”.

(dmb)

Views: 422

Condividi: