domenica, Aprile 21, 2024
News

BERRA – RICOMPAIONO I RIFIUTI ABBANDONATI IN VIA MONTESSORI – PROSEGUE LA TRISTE RAPPRESENTAZIONE DEL DEGRADO AMBIENTALE – E I CONTROLLI COME SEMPRE NON CI SONO…

Berra – Una visuale poco piacevole quella apparsa in questo fine settimana in via Montessori a Berra. Ancora una volta sacchi di immondizia sparsi attorno ai cassonetti carellati, che servono per lo smaltimento dei rifiuti del mercato settimanale. Una situazione indecorosa, vergognosa, incivile e antigenica, e chi più ne ha, più ne metta. Ormai fuori da ogni controllo e logica, dietro l’anfiteatro, a due passi dalla scuola elementare e dall’asilo nido, praticamente alle porte del mercato settimanale.

Senza trascurare il fatto che di lì a poco siamo nella piazza del paese. Come dicono in molti, poco importa dove siamo, anche se la posizione colpisce ulteriormente, ma è vedere tutta quella immondizia che disturba, soprattutto sapendo che viene scaricata come nulla fosse, alla luce del sole. “E si sa chi sono – eccheggiano i cittadini – sono sempre gli
stessi”.

Operatori ecologici subito al lavoro, come sempre quando si presentano queste situazioni, con la bonifica che avviene in tempi brevi. Ma trascorre poco tempo, che la cosa si ripresenta. Questa situazione va avanti da mesi, forse anche anni. In questi giorni chi ha segnalato l’ennesimo scempio ha notato anche animali uscire dal mucchio della spazzatura. E pensare che la cosa, l’abbandono dei rifiuti, è un reato ambientale che oltre a comportare il rischio di pesanti multe, in alcune circostanze è punito con l’arresto.

Abbandonare oggetti o prodotti di scarto, siano essi solidi o liquidi, può costare molto caro al trasgressore. Ma non in questo caso, perché un controllo mirato da parte delle istituzioni non vi è mai stato, o comunque non vi sono notizie certe in merito, anche perché se ci fossero state forse non ci sarebbero più queste cataste. Quello che chiedono i cittadini è un: “Controllo mirato e multe adeguate”. Le promesse fatte dall’amministrazione sul controllo tramite videosorveglianza tarda ad arrivare e così queste scene si ripetono a cadenza settimanale o quasi.

(d.m.b.)

Visits: 69

Condividi: