lunedì, Aprile 22, 2024
News

ARIANO POLESINE – NOVITA’ SULLA VICENDA DELLA GIOVANE MAROCCHINA TROVATA ESANIME NELLA SUA ABITAZIONE IERI 28 MARZO – LA DONNA E’ ANCORA VIVA E IL DELITTO NON HA ANCORA COLPEVOLI – I CC INDAGANO

Ariano Polesine – È giallo ad Ariano Polesine, dove una donna è stata trovata eamine a terra da uno dei due figli verso le 16 di martedì 28 marzo in un casolare di via Fine, una strada lontana dal centro abitato nella zona orientale del paese, chiedendo aiuto ai vicini che subito hanno attivato i soccorsi.

Si tratta di una 32enne Marocchina, che le prime notizie davano per morta ma che con il passare del tempo è stato
riscontrato che la giovane è ancora viva e versa in gravissime condizioni. All’inizio si pensava ad un incidente domestico ma la prima indagine diagnostica svolta in ospedale ha riscontrato che la signora ha un proiettile conficcato nella testa, notizia però non ancora ufficiale.

L’accaduto è ancora in fase di compiuta ricostruzione, da parte del personale dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Maria Giulia Rizzo. Al momento, doveroso precisarlo, non risultano indagati. Il figlio avrebbe avuto lo spirito di correre da un vicino e chiedere aiuto. Da qui la chiamata al 118. I successivi esami medici avrebbero rivelato una realtà molto differente. Gli approfondimenti diagnostici avrebbero consentito di trovare tracce di un proiettile nel capo della donna. A quel punto, i carabinieri hanno preso in mano gli accertamenti, richiamando sul posto investigatori e personale della scientifica.

Alla luce della gravità della situazione, ha preso parte al sopralluogo anche il sostituto procuratore Maria Giulia Rizzo. Tanti i punti della vicenda che dovranno essere chiariti nel prosieguo degli accertamenti, a partire dalla esatta
dinamica dei fatti. Non può essere d’aiuto la donna ferita, in gravissime condizioni.

(red)

Visits: 81

Condividi: