domenica, Aprile 14, 2024
News

RIVA DEL PO – LA MEDICINA DI BASE E’ CAMBIATA DI NOME E SI CHIAMA DI GRUPPO – I MEDICI SONO 5 E CURANO 7500 PAZIENTI – SUFFICIENTI PER TUTTI MA LA LOGISTICA SECONDO ALCUNI E’ DA MIGLIORARE…

Riva del PoRoberto Ariutti, Maria Cristina Bonaguro, Antonio Ciprian , Doriana Franciosi, Franco Miola ed un possibile nuovo arrivo. Sono questi i medici di medicina generale, chiamati anche medici di famiglia, che dal primo di marzo operano nel territorio comunale di Riva del Po. Una Medicina di Gruppo, spalmata sull’intero comune. Facciamo un po di conti. Cinque medici con 1500 pazienti per medico fanno 7500.

Riva del Po conta circa 7500 abitanti, compresi quelli in età pediatrica. Direi che il numero di medici soddisfa la richiesta. Ciò nonostante molti cittadini non sono contenti. Il perché di questo malumore è dovuto al fatto che i nuovi medici insediati hanno come base ambulatoriale non quella dei medici andati in pensione lasciando così all’asciutto molti cittadini. Vedasi Alberone, dove ora protestano perché sono rimasti scoperti dalla presenza attiva del medico e quindi costretti a spostarsi in altro paese per recarsi dal medico.

Ma si sa, la medicina di base (altro nome convenzionale) è cambiata. Come si dice, non esiste più il medico di famiglia, fatto salvo per molti pazienti di Berra, dove c’è il medico Roberto Ariutti – non me ne vogliano i suoi colleghi – che ancora ha un rapporto familiare con i suoi pazienti, che conosce a menadito: ma la cuccagna non durerà per sempre.

Come si diceva, ora ci sono i Medici di Medicina Generale, MMG, che garantiscono la presenza territoriale. E se ci guardiamo attorno, allargando l’orizzonte fino a livello nazionale, il comune di Riva del Po non sta messo male, anche se dal punto di vista ambulatoriale siamo messi peggio di qualche anno fa.

I pensionamenti, la carenza di medici, i cambiamenti hanno inciso molto sul modo di operare. Non sempre il cambiamento fa male, ma bisogna adattarsi. L’ultimo ma non ultimo pensiero va ai MMG: anche loro subiscono i cambiamenti e devono adattarsi. Non scordiamolo.

(l.c.)

Visits: 255

Condividi: