RO – LA PISTA CICLABILE “DESTRA PO” LA PIU’ LUNGA D’ITALIA (123 KM) PRESENTE PER 40 CHILOMETRI NEL COMUNE DI RIVA DEL PO COMPIE 20 ANNI IN SETTEMBRE – E’ IN CONDIZIONI PRECARIE E ATTENDE INIZIATIVE ADEGUATE

Ro – Nata nel settembre del 2001 con i suoi 123 chilometri la Destra Po è la pista ciclabile più lunga presente in territorio italiano ed è parte integrante del ramo n. 2 della rete nazionale BicItalia.

Nonostante ciò nel tratto che attraversa il comune di Riva del Po (ex Berra e Ro), circa 40 chilometri, la pista è poco frequentata e soprattutto poco pubblicizzata ma anche poco curata, con molti tratti ridotti a passaggi difficili anche per le biciclette, un paradosso per una pista definita “ciclabile”. È poi la cartellonistica: alcuni di questi cartelli, molto importanti per le informazioni che davano, accidentalmente abbattuti non sono mai stati ricollocati.

E se in questi giorni la Sinistra Po, sul Veneto, sta vivendo momenti di interesse attorno alle organizzazioni per l’attuazione di un progetto “Slow tourism” o “turismo lento” (i sindaci rivieraschi si incontrano per definire i progetti) sulla Destra Po nulla si muove. Eppure la presenza di un solo comune dovrebbe aiutare, pensando che nella stessa lunghezza di tragitto la Sinistra Po presenta 4 comuni da mettere d’accordo.

Il Vento di Supa, il Bicigrill e il Mulino sul Po a Ro e la Porta del Delta a Serravalle rappresentano due attrazioni importanti sulla Destra Po ma purtroppo sono chiuse da tempo: è in atto un tentativo di rilancio ma va molto a rilento. Il ventennale della pista ciclabile Destra Po del prossimo settembre potrebbe rappresentare la partenza del rilancio.

“Stiamo vagliando alcune iniziative – ha detto l’assessore comunale Cinzia Trapellaa tempo debito verranno pubblicizzate”.

Le  potenzialità turistiche di questi luoghi sono infinite e quindi si spera in un rilancio del turismo locale.

(d.m.b.)

Hits: 51

Condividi: