Copparo: si è costituito il Comitato “AntiCovid”

vigilerà sulla corretta applicazione del protocollo per il contrasto e il contenimento del virus

È stato costituito ufficialmente mercoledì 20 maggio il Comitato antiCovid del Comune di Copparo. Il gruppo di lavoro, composto dai referenti dei settori comunali e dalle rappresentanze sindacali, ha iniziato la propria attività già il 6 aprile scorso e ha proseguito nel proprio impegno sino all’istituzione formale, avvenuta nel corso del primo incontro in presenza nella sede comunale, ovviamente nel rispetto delle dovute misure cautelative.

Compito precipuo del Comitato l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro del 24 aprile (ed in precedenza del protocollo del 14 marzo).

«L’obiettivo è delineare e formalizzare, in un tempo contenuto, una regolamentazione che, calata nella realtà specificamente comunale, sposi le esigenze venute dai lavoratori, le risposte che abbiamo cercato di approntare fin da subito e le linee normativamente definite – ha detto in apertura dei lavori il sindaco Fabrizio Pagnoni –. L’attuale momento di minore tensione sarà favorevole alla concretizzazione di procedure che siano assolutamente sicure per il mantenimento delle modalità lavorative e che garantiscano un piano operativo in caso di eventuali altre situazioni di emergenza».
Piero Fiorini, responsabile del servizio di prevenzione e protezione, ha ripercorso l’iter che ha condotto alla creazione del Comitato, individuata dal protocollo condiviso e richiesta da tutti gli organi di vigilanza. «Lo scopo è vigilare sulla corretta applicazione del protocollo, concepito dal 6 aprile e integrato con i contenuti successivamente pervenuti, fino a tracciare un testo onnicomprensivo, comunque flessibile – ha spiegato -. Auspico che l’attività del gruppo possa proseguire anche nel post pandemia, continuando ad applicare questo metodo di dialogo, incontro e lavoro, per gestire la vita del Comune di Copparo dal punto di vista della salute e della sicurezza dei lavoratori».
In seguito il primo cittadino ha tenuto, in videoconferenza, il tavolo tecnico di confronto con il sindacato per discutere le modalità di ripresa dei servizi scolastici e dei centri estivi, qualora fosse necessario adottare appositi protocolli d’intesa e in attesa delle linee ufficiali per tale tipologia di attività da parte di Governo e Regione.

(Fonte: piuweb.net)

Hits: 40

Condividi: