BERRA – AIPO AVVISA PER PRESENZA DI TRAFFICO NON CONSENTITO SULLO STRADELLO SOTTO L’ARGINE TRA BERRA E COLOGNA – SI PENSA CHE SIA UTILIZZATO PER EVITARE I CONTROLLI VEICOLARI IN TEMPI DI CORONA VIRUS

NELLA FOTO L’IMBOCCO DA VIA 3 DICEMBRE.

Berra L’Aipo, l’agenzia interregionale per il fiume Po, ha verificato più volte il passaggio sul piedibanca dell’argine del Po di veicoli non autorizzati e pertanto decide di rompere le rampe di accesso.

Si tratta dello stradello che si trova sotto l’argine, che va da via Coronelle a Cologna a via 3 Dicembre a Berra, praticamente tutto il tratto che va da un paese all’altro, questo appunto per evitare che nel tratto in questione, di proprietà del “Demanio pubblico dello Stato”, non transitino veicoli non autorizzati e quindi ulteriori danneggiamenti allo stesso.

L’Aipo ricorda che sono loro gli unici a poter rilasciare autorizzazioni per il passaggio di veicoli e che riguardano solo in particolari ed eccezionali casi. A questo punto è presumibile che non vengano “rotte” le rampe ma vengano poste delle sbarre nei due accessi in questione. Questo passaggio eccessivo di veicoli in questo determinato periodo potrebbe essere collegato all’emergenza in corso e al conseguente lockdown, che impedisce o limita il transito: questo tratto di strada permette spostamenti senza controlli in quanto, essendo strada secondaria, e appunto transitata solo da autorizzati.

(l.c.)

Hits: 264

Condividi: