BERRA – CRONACHE DAL PO – LA "PIENA DEL PO" E' STABILE E OGGI NON C'E' STATO AUMENTO DI LIVELLO – L'ALLERTA RIMANE ROSSO, PER OVVIE RAGIONI

Berra – Ancora una giornata con il pensiero dell’acqua alta. A Berra e Serravalle, le due frazioni di Riva del Po, divise da una manciata di chilometri, la piena del Po, questa piena, non sta facendo paura più di tanto ma mette sempre quel Po di ansia.

Già nelle prime ore dell’alba è iniziato il via vai di gente, che andavano a sincerarsi di persona come era la situazione. Il livello dell’acqua, rispetto la giornata precedente, era pressoché stabile: la centrale di potabilizzazione dell’acqua a Serravalle registrava una percettibile diminuzione (qualche centimetro) rispetto la rilevazione della mattinata.

Quello che fa impressione, vista anche la velocità sostenuta della corrente è la pressione che può esercitare tutta questa acqua contro gli argini, soprattutto in presenza delle curve. Fortunatamente gli argini sono stati rinforzati e quindi non dovrebbero esserci dei problemi.

Nonostante il divieto di transito veicolare ci sono i furbetti che evitano o spostano i cartelli per salire con le auto sull’argine ma per ora nulla di preoccupante se non il mancato rispetto delle regole. Le golene sono colme ma alla Porta del Delta a Serravalle l’acqua non è ancora entrata perché la doppia arginatura sta facendo il suo lavoro: la zona è stata comunque chiusa a tutti.

Nella golena di abitazioni vere e proprie non c’è ne sono ma la dimora del pescatore che si trova a Berra sta per essere invasa dall’acqua e, a scanso di sorprese, il proprietario ha pensato bene di appoggiare un asse tra la finestra del piano superiore e l’argine, per una via di fuga d’emergenza.

Intanto questa “piena lunga” impone ancora un allerta Rossa, dovuto più al possibile vento che potrebbe causa l’aumento del livello dell’acqua.

(l.c.)

Hits: 105