giovedì, Luglio 18, 2024
News

SERRAVALLE – IL PO SI RITIRA DALLE GOLENE E METTE IN MOSTRA I PIOPPI PIANTUMATI PRECEDENTEMENTE – NELLE GOLENE DEMANIALI GLI AFFITTI SONO BASSI MA IL LAVORO E LE SPESE ALTE – LE “REGOLE” DEL DEMANIO SONO PESANTI E GLI AFFITUARI PROTESTANO…

Serravalle – La piena del Po sfila nel Ferrarese. C’è tanta acqua ma tutto scorre senza problemi e mentre il livello dell’acqua si ritira dalle golene, tra le altre cose, riemergono i pioppi che vengono piantumati ogni anno. Da queste parti le golene sono molto vaste e i pioppeti pullulano. Alcuni su terreni presi in affitto, altri di proprietà. Buona parte dei pioppeti che i coltivatori non hanno voluto cedere alla rinaturazione si trova su terreni demaniali, cioè pubblici, presi in affitto.

Pur rimanendo mediamente bassi, i canoni sono una giungla; li accomuna il fatto di essere molto, molto bassi. Sono grossomodo compresi fra i 180 e i 750 euro all’anno per ettaro: ma l’ultima cifra viene toccata solo in qualche raro caso. I 400 euro rappresentano già un canone insolitamente alto. L’affitto dei terreni agrari è almeno cinque, dieci volte più elevato della spesa necessaria per coltivare pioppi su terreni pubblici lungo il Po: in molti casi la differenza è ancora maggiore.

La Pianura Padana è fertile e appetibile: facile indovinare che le cifre reali da mettere a confronto con quelle dei pioppeti siano ben più alte. Ma qui i terreni in affitto sono molto pochi o addirittura nulli. Stiamo parlando della parte golenale che riguarda Po Piccolo o Po di Goro, da Serravalle ad Ariano, dove esiste anche un mercato dei terreni, alcuni dei quali sono stato venduti.

Tutti terreni dove una volta ci abitavano molte famiglie che negli anni “50 e “60 lasciarono le golene per evitare i disagi delle piene. Da qui la piantumazione di pioppeti, i più idonei a questo tipo di terreno. Ma succede, soprattutto negli ultimi anni, che la rinaturazione rigida e inderogabile ponga veti che i proprietari non riescono ad avere ragione dei propri beni e diritti. Da qui la protesta dei proprietari ma che per ora non ha portato nessun risultato voluto.

(lc)

Views: 98

Condividi: