mercoledì, Luglio 17, 2024
LeOpinioniReligione

SERRAVALLE – LA PARROCCHIA INCONTRA LA SUA GENTE – TRE SERATE INSIEME A CULTURA, SANITA’ E IMPRENDITORIA LOCALE

Serravalle La Parrocchia incontra la sua gente. E’ questo il titolo dei tre incontri svolti a Serravalle prima delle feste natalizie, organizzati dalla parrocchia San Francesco d’Assisi e ospitati nella sala parrocchiale “Flora Manfrinati”.

Il primo ha avuto luogo la sera di lunedì 29 novembre. E’ stato un incontro illustrativo dei sette volumi realizzati da Giovanni Raminelli sui documenti di casa Giglioli inerenti la chiesa, il paese, le famiglie, il territorio. Un paziente lavoro di ricerca ultraventennale su documentazione di prima mano scandagliata a fondo, con digitalizzazione foglio per foglio, trascrizione, interpretazione e annotazioni ricche di interessanti notizie.

I volumi partono dai primi anni del 1600 per giungere ai primi decenni del Novecento. Sono un dono dell’autore per l’archivio parrocchiale serravallese. Nel suo intervento, Raminelli ha parlato spiegando le peculiarità di ogni volume sia per l’importanza storica che per l’impatto sociale ed economico delle vicende narrate e riportate nei documenti.

Molto interessanti e gradevoli gli aneddoti raccontati. La serata è stata introdotta dal parroco abate don Andrea Masini. Il pubblico numeroso e attento ha fatto seguito all’intervento di Raminelli con numerose domande, segno dell’interesse suscitato dall’argomento e da come è stato condotto dal relatore.

Lunedì 6 dicembre l’incontro è stato dedicato alla “sanità”.
Con l’intervento del Prof. Alberto Liboni, si sono percorsi cinquant’anni di storia della chirurgia. La magistrale esposizione del professore originario di Berra, già primario all’Azienda Ospedaliera sant’Anna di Ferrara, ha fatto capire come i progressi in questo campo abbiano migliorato negli anni la qualità della vita dei pazienti. Le nuove tecnologie e i sistemi sempre più innovativi in questo campo, hanno decisamente rivoluzionato questo mondo e permesso di ottenere risultati eccezionali sia per la bontà e qualità degli interventi nelle varie branchie della chirurgia, sia per il recupero fisico dei pazienti.

La seconda parte della serata è stata dedicata alle vaccinazioni anti covid nel nostro territorio. I due relatori, Dott. Ariutti e Dott. Ciprian, medici di base locali, hanno esposto con chiarezza quanto il vaccino sia momentaneamente l’unica vera via per difendersi dal virus pandemico che ci tedia da due anni.

L’amaro in bocca della serata è stata la risposta del Sindaco quando, a fronte di una domanda se fosse possibile integrare il numero dei medici di base nell’ex territorio di Berra (erano cinque fino a due anni fa, ora sono due fissi e uno provvisorio), il diniego è stato quasi perentorio. “Bisogna saper cambiare e rivisitare l’organizzazione complessiva del territorio”, ha detto il sindaco, “considerando che non si tratta più dell’ex Comune di Berra o di Ro, ma di Riva del Po e le sinergie dei medici presenti nell’intero territorio vanno ricercate e riorganizzate”.

Non si è capito gran che!!

Il 13 dicembre, ultima serata di quelle previste, si è parlato di “Economia locale”.
Gli interventi di Matteo Folla della EMILPRERSS GROUP di Serravalle, Renzo Vicentini per la MISWACO di Berra e di Renato Chiavieri della CIERRE di Serravalle, hanno messo in luce come anche nel nostro bistrattato territorio vi siano eccellenze dal punto di vista industriale.

La presentazione delle proprie aziende da parte dei tre imprenditori ha destato interesse nel pubblico presente, sollevando anche un piccolo dibattito di come poter sfruttare le opportunità già presenti ed incentivare ulteriormente anche i settori artigianato e agricoltura, che rappresentano un volano non di poco conto per il lavoro dei nostri piccoli centri.

Si consideri come in un piccola realtà comunale come quella dell’ex Comune di Berra, oltre alle tre aziende citate, ci sono parecchie piccole aziende artigianali ed ulteriori eccellenze nel loro genere come “La Perfetta” di Berra per la fabbricazione di bocce e la G.A.D.E. di Cologna, fabbrica metalmeccanica per la costruzione di macchine utensili che esporta in tutto il modo.

Tre serate interessanti con buona partecipazione di pubblico.

(Lp & Mb)

Views: 124

Condividi: