SERRAVALLE – LA SIGNORA ACCUSA LA FARMACIA DI TRASCURATEZZA PER IL TAMPONE E LA STAMPA LA APPOGGIA: MA LE COSE NON STANNO COSI’ – LE DICHIARAZIONI DEI CITTADINI

Serravalle – Leggendo la locandina (vedi foto), apparsa davanti a molte edicole nei giorni scorsi, l’accaduto sembra inequivocabile. Ma la cosa sta un po’ diversamente. 

“Seduta su una sedia di plastica fuori dalla farmacia a zero gradi, ad attendere il proprio turno e poi altri 15 minuti di attesa per la risposta”.

Il tutto è partito da questa segnalazione, che già di per se ha destato molte perplessità, vista la nota fama della farmacia. A lamentare questo disagio è stata una signora che si è rivolta alla farmacia del dottor Contato a Serravalle.

“Trovo la cosa singolare, in quanto dopo 2 anni di test sierogici e tamponi e circa 5000 test eseguiti è la prima volta che subiamo una lamentela – a rispondere è il dottor Alessandro, figlio e farmacista del titolare Roberto Per quanto riguarda l’esterno, noi ci dobbiamo attenere a disposizioni ben precise, a riferimenti normativi regionali, che ci permette/obbliga ad eseguire i tamponi rapidi esternamente alla farmacia. Non siamo a cielo aperto, ma sotto ununa struttura coperta esterna, riservata e separata dai locali di vendita nel rispetto delle misure di sicurezzagazebo.

Capisco il disagio, che non è solamente d’inverno ma anche d’estate, e per questo abbiamo cercato di attrezzarci al meglio. Il nostro intento era quello di dare un servizio ai cittadini e visto i numeri riteniamo di averlo raggiunto, naturalmente nel rispetto delle regole. Quanto alla sedia di plastica, mi pare ovvio che diventa più facile igienizzare/sanificare”.

Poi il dottore Alessandro entra nello specifico. “Ricordo perfettamente quella mattina, era soleggiato e la temperatura esterna era accettabile. Quando la temperatura è più rigida accendiamo una lampada a raggi IR come quelle dei bar che abbiamo installato appositamente. Il test dura 1 minuto poi il paziente è libero di aspettare l’esito dove ritiene più opportuno: se vuole il cartaceo o andare a casa, se sceglie esito on-line o ritornare in un secondo tempo a ritirare la risposta.

E per ottimizzare e ridurre i tempi di attesa facciamo i tamponi su appuntamento prenotabili anche online sul nostro sito (www.farmaciacontato.it). Naturalmente, in caso di disponibilità, accettiamo anche utenti senza appuntamento ma può essere che l’attesa si prolunghi”.

Le reazioni all’accaduto sono pressoché immediate. “Trovo ingiusto il titolo, perché leggendo l’articolo si capisce che i problemi non ci sono – a scriverlo sulla pagina Facebook è Sergio Arce, artigiano di Serravalle – Personalmente ho fatto diversi tamponi e sono stato contento del servizio . La farmacia del dottore Contato di Serravalle è per noi imprescindibile e non solo per i 1000 servizi che offrono ma anche per tutte le volte che vanno oltre, facendo il possibile per venire incontro alle esigenze di tutti, sopratutto delle fasce più deboli; anziani, malati, chi abita a Serravalle non può che riconoscere il merito della nostra farmacia, che nei tempi duri dei primi lockdown sono stati in prima linea facendo di tutto per la nostra comunità.

Il personale che ci lavora va oltre la gentilezza e la disponibilità e anche queste sono scelte fatte dai titolari, che riflettono un’idea di imprenditoria e anche delle belle persone che sono. Abbraccione e solidarietà ai nostri farmacisti”.

Un pensiero condiviso da molti. “Non vogliamo difendere i dottori Contato, perché non hanno bisogno di difensori, ma sicuramente la signora ha esagerato – è il commento dei cittadini – Siamo passati tutti o quasi sotto quella tenda, d’inverno e d’estate, e non abbiamo riscontrato nulla di ciò che dice la signora. Quello che invece abbiamo riscontrato è gentilezza e disponibilità. Tutti avremmo voluto fare il tampone al caldo ed aspettare al caldo la risposta, ma purtroppo non si può”.

Qualcuno calca la mano. “La signora si deve solo vergognare. Attaccare in questo modo chi ci dà un servizio utile, senza doverci allontanare dal paese, va solo ringraziato. Anzi, un doveroso ringraziamento alle dottoresse, che sono “costrette” a stare al freddo per tutta la giornata”.

Ero presente la mattina che si è presentata la “signora” per fare il tampone e ho assistito alle sue rimostranze – scrive una signora si Facebook – Subito con fare arrogante si è lamentata del trattamento (il non poter fare  il tampone all’interno)”.

“La Farmacia Dr.Contato ringrazia di cuore la comunità di Serravalle, tutti gli amici, i conoscenti e gli affezionati clienti che ieri ci hanno tempestato di messaggi di stima, supporto e solidarietà esprimendo il loro sdegno e disappunto verso un titolo di giornale infelice e riferito ad una singola lamentela infondata”.

(RED)

Hits: 263

Condividi: